Politica
Commenta9

Regionali, Albertini al Filo: "Legalità e imprenditorialità" E Salini? "Gli ho chiesto di collaborare, credo accetterà"

http://www.youtube.com/watch?v=oYibnySVbF0

“Legalità e imprenditorialità per il territorio”. L’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini, candidato al governo della Regione con la lista “Movimento Lombardia civica”, a Cremona, al teatro Filo, per presentare il libro-intervista “L’onestà al potere. L’impolitico che ha cambiato la politica”. Ad accoglierlo il presidente della Provincia Massimiliano Salini che, proprio nei giorni scorsi, aveva espresso apprezzamenti per la candidatura dell’ex primo cittadino di Milano. “Ho incontrato in questi giorni Massimiliano Salini – dice Albertini -, mi piace come persona e mi piace il suo percorso politico. Gli ho chiesto di collaborare e credo che accetterà di entrare nella lista Lombardia Civica”. Sul palco anche anche Paolo Bianchi (Fermare il Declino), Roberto Dall’Olmo (Italia Futura) e Felice Troiano (laboratorio Polide). In sala, tutto il Pdl cremonese: il sindaco Oreste Perri, il vicesindaco Carlo Malvezzi, l’ex assessore regionale Gianni Rossoni, l’ex coordinatore provinciale del Pdl Mino Jotta e l’attuale coordinatore Luca Rossi, l’assessore provinciale Chiara Capelletti, il consigliere provinciale Antonio Agazzi, l’assessore comunale Francesco Zanibelli, i consiglieri comunali Mirella Marusich e Sergio Padovani del Pdl e Roberto Vitali dell’Udc. “Gli amministratori – continua Albertini -, sia locali che nazionali, non credo come Grillo che siano una associazione a delinquere. Le differenze tra le persone sono le vere differenze. Gli amministratori se hanno ben governato sono esempi da riproporre in altre funzioni pubbliche”. E sul caos Pdl in Regione? Appoggerà Lombardia civica, farà le primarie o schiererà un altro candidato? “Non so ancora quale sia la posizione del Pdl sulla mia candidatura – ha concluso l’ex sindaco di Milano -. Conosco la nostra posizione, abbiamo un programma e persone che per l’80% saranno della società civile e per il 20% amministratori. Tutti, il Pdl in primis, se vorranno aderire sono ben accetti e se non vorranno aderire la nostra barchetta andrà da sola con quello che ha”.

Galleria fotografica di Francesco Sessa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti