20 Commenti

Spese Enti locali, ecco le norme migliorate in Parlamento

Lettera scritta da Luciano Pizzetti (Pd)

Caro Direttore,
nonostante il mancato sostegno di PdL e Lega, il Parlamento ha definitivamente approvato le norme sul controllo e la riduzione delle spese di Regioni ed Enti locali. Lo ha fatto migliorando di molto il testo del Governo, nella direzione dell’efficacia e del rigore, grazie al lavoro delle Commissioni che hanno ripristinato una coerenza costituzionale smarrita.
Torno sulla vicenda non per testardaggine ma per dar conto.
Il succo è che l’aver espulso dal provvedimento il controllo preventivo di legittimità sugli atti di Regioni e Comuni da parte della Corte dei Conti, non impedisce le verifiche sui bilanci da parte della stessa, i quali sono anzi resi molto più cogenti e pregnanti. Semplicemente fa si che, sulla base della Costituzione, lo Stato e il Governo non possano esercitare alcuna ingerenza politica su Regioni ed Enti Locali, evitano un salto all’indietro di quarant’anni nella configurazione istituzionale della Repubblica.
Si è scritto che avremmo reintrodotto i vitalizi regionali, è accaduto il contrario. A quelle Regioni che non li hanno aboliti si è imposta una radicale riduzione quantitativa e temporale, pena il taglio dei finanziamenti statali. Ai condannati per delitti contro la Pubblica Amministrazione viene abolito il vitalizio, anche se maturato sulla base delle precedenti regole (norma anti-Fiorito assente nel testo del Governo). È stata introdotta un forte riduzione al cosiddetto assegno di fine mandato, che in Lombardia ad esempio potrà comportare un taglio netto di quasi il 60% (norma anche questa non prevista nel testo del Governo). Si è disposto un limite netto alle spese dei Gruppi consiliari fissando il parametro di cinquemila euro annui per Consigliere.
Tutto ciò e parecchio altro che per ragioni di brevità non riprendo, per significare quanto errate e infondate siano state le polemiche velenose dei giorni scorsi e quanto prezioso sia invece stato il lavoro parlamentare, compresi la relazione e il parere che ho presentato in Commissione e che la stessa ha fatto propri. Con buona pace dei detrattori interessati, che voglio credere solo male informati e non propensi a male informare.

Luciano Pizzetti
capogruppo PD Commissione Bicamerale per le Questioni Regionali


© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Egidio

    bla,bla,bla, uffa…..

  • luciano pizzetti

    bla, bla, bla. Eh eh, brucia che a fronte di tante chiacchiere vi sia chi fa sul serio?

    • Egidio

      Capirai,son tutto ustionato.

      • luciano pizzetti

        buona la battuta ma non cambia la sostanza, provi ancora

        • Egidio

          Io non provo un bel nulla, non devo provare ad avere ancora lo scranno, non devo dimostrare la bontà di una seconda parte di legislatura che verrà ricordata ai posteri aimè soltanto per la reintroduzione dell’ ICI/IMU, dei sette aumenti sulle accise sui carburanti, del pil ormai al -3%,di una riforma delle pensioni che ha prodotto tra l’altro 200/300 mila esodati che non sanno cosa fare. Lei interpreta le due o tre gocce dentro un bicchiere come se fosse mezzo pieno, io lo vedo vuoto, desolatamente vuoto e le prospettive sono pessime.
          Se lei pensa che il Professore abbia fatto cose buone, beato lei, io credo che abbia fatto l’esattore e poco più, questa e la mia opinione e credo di tanti altri.

          • luciano pizzetti

            Scusi, cosa c’entra? Io ho esposto il buon esito di un provvedimento contro cui si erano scritte cose assurde e false. Tutto qui. Sul resto posso parzialmente convenire con lei circa la scarsa equità di alcuni provvedimenti, a partire dalla questioni esodati, che comunque verrà risolta nelle annualità finanziarie data la mole di risorse necessarie e non immediatamente disponibili. Purché si abbia consapevolezza della condizione ereditata dal Governo precedente, vale a dire la prossimità al default, senza neppure più soldi in cassa per pagare gli stipendi pubblici. Ora tutti si scordano della Grecia ma era terribilmente vicina. L’IMU è la conseguenza pesante della demagogica abolizione dell’ICI e comunque andrà rimodulata e ridotta sulla prima casa. Infine lo spread, non è lo spauracchio ricattatorio ma il livello di febbre del corpo italico. Se scende stiamo meglio se sale… Mi pare sia calato in modo serio,tranne gli ultimi giorni in cui il vecchio virus ha ripreso a lavorare.

  • Ilcensore

    MIRACOLO A MILANO ?
    Ammesso e non concesso che abbiate fatto qualcosa di buono….non era l’ora ? Dico “qualcosa” perchè i privilegi e le prebende sono comunque altissimi e non commisurati all’impegno e al numero dei parlamentari.. E allora perchè non fate come loro ?

    Per votare non è stato chiesto un euro e il M5S non prenderà i contributi per le elezioni come ha già fatto nelle altre Regioni, l’ultima in Sicilia, dove ha partecipato. I cittadini in lista sono tutti incensurati, non sono professionisti della politica, ma della vita quotidiana. Leggete il loro curriculum, guardate le loro interviste su YouTube. Giudicateli e se credete che vi rappresentino, votateli. Puliamo il cielo della Lombardia. Ci vediamo in consiglio Regionale, dentro con persone oneste. Non è un miracolo?

    • luciano pizzetti

      Elenchi prebende e privilegi, così distingueremo finalmente il grano dal loglio. Ho visto le parlamentarie del M5S, parenti e amici degli amici. Auguri. Insisto: TRASPARENZA!

      • Ilcensore

        I candidati del Movimento 5 stelle non avranno alcuna preparazione politica. E’ vero ed è anche drammatico insieme. Perlomeno però saranno onesti, non ruberanno e non prenderanno contributi per le lezioni ed i loro stipendi non saranno da nababbi come i vostri …
        Per ora la magistratura ha incastrato il PDL e la Lega vedremo gli altri gruppi a breve e speriamo che non ci sia anche il PD.
        E non continui però ad eludere gli argomenti !!!!! Noi parlavamo semplicemente dei costi della Vostra politica e della risposta del movimento 5 stelle in merito ai contributi e al loro stipendio da consiglieri regionali

  • sandra

    Little Big Luciano sa che Bers sara’ il prossimo premier e lui si sta muovendo per fare, diciamo, il viceministro …. Auguri, Little Big Luciano.

  • Ilcensore

    GUARDA COSA SUCCEDE IN PARLAMENTO – CONDIVIDI PRIMA DELLA CENSURA
    DA REPORTER E PUBBLICATO SU FB
    NOTIZIA
    22 PARLAMENTARI HANNO VOTATO SI ALLA PROPOSTA DI ABOLIRE I VITALIZI PER CHI E’ STATO SOLO 5 ANNI IN PARLAMENTO ( a noi ne servono 40 di anni e se va bene ) E 498 hanno votato per mantenerli.
    NON CREDO CHE LEI ON PIZZETTI SIA TRA I 22 COMUNQUE SE HA VOTATO CON GLI ALTRI 21 E’ CERTO CHE I SUOI COMPAGNI DI PARTITO ALLA GRANDE SONO ….COME TUTTI GLI ALTRI
    E ALLORA LA SMETTA DI ATTEGGIARSI A SUPERUOMO CI FAREBBE UNA FIGURA MENO BARBINA .. ( ANCHE PERCHE’ NON CREDO CHE SIA TRA I 22 !!!!!!)

    • luciano pizzetti

      Prima di tutto buona regola sarebbe qualificarsi,visto che non abbiamo bisogno di superuomini ma di trasparenza. Secondo, i vitalizi (regime esistente in quasi tutti i Parlamenti) il Parlamento italiano li ha aboliti. Chi li ha maturati li percepirà, gli attuali parlamentari sono inquadrati nel normale regime contributivo come la gran parte dei lavoratori. Non posso votare contro ciò che non ho. I vitalizi sono un capitolo definitivamente chiuso. Passiamo ad altro.

      • Ilcensore

        Prima regola : non mischiare le carte in tavola
        Onorevole, LEI ha votato o no favorevolmente alla proposta di legge di abolizione dei vitalizi presentata da IDV ?
        RISPOSTA SERIA : ” NO io non ero con i 22 che l’hanno votata”
        Tutto il resto.. è noia
        Basta quindi con risposte elusive e demagogiche!!!!!!!!!
        NON CI PRENDA PER IDIOTI O BABBEI BASTA
        Chi li ha maturati li percepirà Lei dice ma perchè di grazia costoro avrebbero il “diritto” di percepirli in questi momenti di così grave crisi ? E perchè LEI HA VOTATO CONTRO ?
        Tutti fanno sacrifici e VOI NO ? Perchè CAZZO ?????
        Quindi l’on Pizzetti ha votato contro la proposta di legge che chiedeva di abolire i vitalizi per coloro che con solo 5 anni di incarico parlamentare hanno “diritto” di mantenerli Questa è la verità. Complimenti

  • Pasquino

    (ANSA) – ROMA, 16 DIC – Salvare le pensioni d’oro della pubblica amministrazione. E’ questo l’obiettivo di un emendamento alla Legge di Stabilita’ a firma della senatrice del Pdl Cinzia Bonfrisco. L’emendamento prevede che ”ai fini previdenziali” i paletti fissati dal governo Monti con il dl Salva Italia operino solo con ”riferimento alle anzianita’ contributive maturate” successivamente al provvedimento.

    E’ una proposta PDL ma non ci stupiremmo se la voterete anche voi

    • luciano pizzetti

      Invece dovrebbe proprio stupirsi

      • Pasquino

        Voterete contro perchè comunque l’emendamento passerà con i voti PDL Lega ? E magari così pensate di rifarvi ……una “verginità” ?
        Non mi stupirei anche di questo anche se spero tanto di sbagliarmi e davvero ! Staremo a vedere

        • luciano pizzetti

          Se votiamo a favore siamo mazziati, se votiamo contro siamo cornuti, allora?

          • Pasquino

            Se voterete a favore è meglio che poi andiate a nascondervi !!!

  • Gianni

    Ma tutti questi controlli successivi sui bilanci degli enti locali serviranno a qualcosa? Non ce ne sono già abbastanza?