Commenta

Si scatena contro carabinieri e medici, patteggia un anno

cc-e-tribu

Ha patteggiato la pena di un anno e quattro mesi, G.B., 41 anni, di Cremona, arrestato il 16 gennaio scorso dai carabinieri dopo essersi avventato brutalmente contro  militari, poliziotti e medici dell’ospedale. Questa mattina l’uomo è stato processato con il rito direttissimo dopo che il giudice aveva già convalidato l’arresto. Il 41enne resta in carcere. Il giorno dell’arresto, G.B., volto noto alle forze dell’ordine, avrebbe dovuto trovarsi in casa: era infatti costretto agli arresti domiciliari per aver commesso furti e reati contro il patrimonio. Invece era al bar in piazza Migliavacca a giocare alle slot. Ad un certo punto aveva preteso il compenso per una vincita non conseguita, e al rifiuto del titolare del locale aveva cominciato a dare in escandescenze. Il 41enne era finito in caserma, colto da un raptus di follia, tanto che i militari erano stati costretti a portarlo nel reparto di Psichiatria dell’ospedale dove i medici lo avevano sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. Ma nemmeno in ospedale l’uomo si era calmato: aveva infatti cominciato ad insultare e ad aggredire fisicamente medici ed infermiere, e ancora una volta era scattato l’intervento delle forze dell’ordine. Nessuno era stato risparmiato: uno dei carabinieri ha riportato la frattura di un dito con una prognosi di 20 giorni, mentre un poliziotto ferite guaribili in 5 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti