Commenta

Elezioni, l'Udc presenta programma e candidati locali

udc

“Credo che sia significativo che la lista Udc di Lombardia 3 sia fatta da persone del territorio e ancor più significativo che cinque di queste sono del territorio cremonese. – ha detto il Segretario provinciale dell’UDC Giuseppe Trespidi nell’introdurre la conferenza di presentazione del programma e dei candidati – Lo spirito con cui affrontiamo questa sfida elettorale è quello di giocare in una squadra che ha bisogno di segnare almeno un gol pur sapendo che difficilmente saremo noi di Cremona a segnarlo. Però quel che conta che giochiamo in una squadra che ha degli obiettivi ben precisi”.
Dopo Trespidi ha preso la parola Mauro Libè – Responsabile nazionale degli enti locali – che ha ricordato come il governo Monti sia il frutto della posizione assunta dall’UDC in questa legislatura sottolineando che con questa scelta si è ridato all’Italia quella credibilità internazionale che aveva perduto. Libè ha insistito sul tratto che deve caratterizzare l’Udc: l’incontro con la gente per ascoltare i loro problemi e cercare le soluzioni. Partendo dalla famiglia, dalla scuola, dalla semplificazione burocratica per i cittadini e, in particolar modo, perle piccole e medie imprese. L’Udc riproporrà nella prossima legislatura una riqualificazione della spesa pubblica insieme ad una rivisitazione dell’architettura istituzionale per definire chi deve fare cosa e, all’interno di questa rivisitazione, l’abolizione delle province sarà uno dei punti principali. “L’Udc – è stato sottolineato – sarà al fianco degli agricoltori onesti, che hanno rispettato le regole per le quote latte, e che sono stati fortemente penalizzati da chi ha fatto il contrario con il sostegno della Lega”.
Da parte sua Pietro Marcazzan – capolista per l’UDC di Lombardia 3 – ha esordito dicendo: “Non è vero che tutti i politici sono uguali, che fanno solo i propri interessi. Noi dell’Udc siamo diversi, abbiamo tutti il nostro lavoro, mettiamo al primo posto gli interessi del nostro territorio, contro gli sprechi ed i privilegi della cosiddetta casta”.
Dal Segretario regionale Christian Campiotti – candidato al Senato – è stato evidenziato lo spirito con cui si è arrivati a formare le liste nella nostra Regione sottolineando la necessità “che avevamo di mettere in campo delle squadre competitive, fatte di persone motivate a realizzare l’obiettivo che ci siamo prefissi pur sapendo che le difficoltà da superare sono enormi. In questo contesto di difficoltà c’è chi ha preferito di scegliere ‘scorciatoie’ candidandosi per altre liste”. A seguire si sono presentati i Candidati presenti alla conferenza. In conclusione Trespidi ha ringraziato i presenti e in particolar modo Mauro Libè e Pietro Marcazzan che accogliendo l’invito fatto hanno ulteriormente motivato i Candidati a impegnarsi per raggiungere il risultato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti