Eventi
Commenta

La 'prima' dell'Orchestra della Svizzera Italiana diretta dal giovane Rustioni

Una gradita “prima” per il Ponchielli sarà il concerto dell’Orchestra della Svizzera Italiana, una tra le compagini più apprezzate a livello internazionale, diretta per l’occasione da Daniele Rustioni, giovane direttore italiano in continua ascesa. L’appuntamento al Ponchielli giovedì 7 febbraio alle 20.30. Il M° Rustioni e l’OSI si cimenteranno in una prima parte tutta dedicata a Prokofiev: la Sinfonia n.1 “Classica”, cosi denominata per l’esplicito omaggio alla forma e allo stile delle sinfonie di Haydn, e il Concerto per violino e orchestra n. 2, interpretato da Pavel Berman, che ha recentemente inciso entrambi i concerti di Prokofiev proprio con l’Orchestra della Svizzera Italiana. Nella seconda parte, la Sinfonia n. 2 di Beethoven, considerata oggi “un classico”, ma che all’epoca della sua prima esecuzione (1802) non manco di suscitare qualche critica.

Biglietteria del Teatro: aperta dal lunedi al sabato  dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30, tel. 0372.022001 e 0372.022002.

Prezzi dei biglietti:

platea/palchi € 37 – galleria  € 21 – loggione € 15

I biglietti si possono acquistare anche on-line su : www.vivaticket.it

FAI…UN CONCERTO  – SECONDO APPUNTAMENTO

Il concerto sarà preceduto dall’incontro, che si terrà sempre giovedi 7 febbraio ore 18.00 nel Ridotto del Teatro Ponchielli, tenuto da Paolo Rossini, docente di Storia ed Estetica della Musica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Claudio Monteverdi di Cremona. L’iniziativa è a cura del Teatro Ponchielli in collaborazione con FAI –Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti