Commenta

La 'prima' dell'Orchestra della Svizzera Italiana diretta dal giovane Rustioni

rustioni-orchestra

Una gradita “prima” per il Ponchielli sarà il concerto dell’Orchestra della Svizzera Italiana, una tra le compagini più apprezzate a livello internazionale, diretta per l’occasione da Daniele Rustioni, giovane direttore italiano in continua ascesa. L’appuntamento al Ponchielli giovedì 7 febbraio alle 20.30. Il M° Rustioni e l’OSI si cimenteranno in una prima parte tutta dedicata a Prokofiev: la Sinfonia n.1 “Classica”, cosi denominata per l’esplicito omaggio alla forma e allo stile delle sinfonie di Haydn, e il Concerto per violino e orchestra n. 2, interpretato da Pavel Berman, che ha recentemente inciso entrambi i concerti di Prokofiev proprio con l’Orchestra della Svizzera Italiana. Nella seconda parte, la Sinfonia n. 2 di Beethoven, considerata oggi “un classico”, ma che all’epoca della sua prima esecuzione (1802) non manco di suscitare qualche critica.

Biglietteria del Teatro: aperta dal lunedi al sabato  dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30, tel. 0372.022001 e 0372.022002.

Prezzi dei biglietti:

platea/palchi € 37 – galleria  € 21 – loggione € 15

I biglietti si possono acquistare anche on-line su : www.vivaticket.it

FAI…UN CONCERTO  – SECONDO APPUNTAMENTO

Il concerto sarà preceduto dall’incontro, che si terrà sempre giovedi 7 febbraio ore 18.00 nel Ridotto del Teatro Ponchielli, tenuto da Paolo Rossini, docente di Storia ed Estetica della Musica presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali Claudio Monteverdi di Cremona. L’iniziativa è a cura del Teatro Ponchielli in collaborazione con FAI –Fondo Ambiente Italiano, Delegazione di Cremona.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti