Commenta

Contributi comunali per aiutare le famiglie con le spese scolastiche

scuola

Anche per l’anno scolastico 2012-2013 il Comune di Cremona ha deciso di sostenere le famiglie cremonesi con figli che frequentano le scuole secondarie di primo e secondo grado, attraverso uno strumento che si va ad affiancare, integrandolo, al contributo “Dote scuola” di Regione Lombardia. L’obiettivo dell’intervento è di aiutare le famiglie ad affrontare le spese scolastiche, particolarmente in un periodo in cui si acuiscono per molti le difficoltà economiche. Proprio in questi giorni la Giunta Comunale ha approvato le linee di indirizzo del bando, che verrà distribuito nei prossimi giorni in tutte le scuole interessate.

Per richiedere il contributo è necessario disporre di una certificazione ISEE in corso di validità; le condizioni per poter presentare la domanda sono: avere figli che frequentano le scuole secondarie di primo grado o i primi due anni della scuola secondaria di secondo grado (superiori); avere un indicatore ISEE non superiore a 20.000,00 euro; solo nel caso di famiglie con tre o più figli l’indicatore ISEE è elevato a  25.000,00 euro; non essere beneficiari (per lo stesso studente) del contributo “Dote scuola – sostegno alla permanenza e sistema educativo” oppure (per gli studenti iscritti alle scuole paritarie) del contributo “Dote scuola – integrazione al reddito” assegnato dalla Regione Lombardia per l’anno scolastico 2012-2013. Il contributo può invece essere richiesto da studenti delle scuole paritarie che abbiano ottenuto la dote “Buono scuola – sostegno alla libertà di scelta” e non l’integrazione al reddito.

Gli importi sono stati fissati in base a quelli della dote scuola erogata quest’anno, in sostanza: per la scuola secondaria di primo grado, 190,00 euro per un ISEE da 0 a 5.000,00; 150,00 euro per ISEE da 5.001,00 a 8.000,00 euro; 120,00 euro per ISEE da 8.001,00 a 12.000,00 euro; 90,00 euro per ISEE superiore a 12.001,00 euro. Per gli studenti che frequentano la secondaria di secondo grado (solo le classi prima e seconda) gli importi sono invece: 290,00 euro per un ISEE da 0 a 5000,00 euro; 230,00 per ISEE da 5.001,00 a 8.000,00 euro; 180,00 euro per ISEE da 8.001,00 euro a 12.000,00 euro; 140,00 euro per ISEE superiore a 12.001,00 euro.

Le domande potranno essere presentate al Comune entro giovedì 4 aprile. Per l’assegnazione dei contributi si prevede la definizione di una graduatoria; nel caso l’importo messo a bando non sia sufficiente a coprire tutte le richieste, i contributi verranno assegnati a partire dalle domande con ISEE più basso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti