Cronaca
Commenta17

Partorito e ucciso, l'assessore: 'La madre merita stessa fine'

Sul caso della venticinquenne romana che ha partorito e poi ha abbandonato il figlio neonato in un cassonetto, è intervenuta l’assessore provinciale alla Cultura Chiara Capelletti con un post inserito su Facebook. “Sarà che in questo momento vedo le cose con una sensibilità superiore”, scrive la Capelletti, “ma a quella donna che ha partorito il suo bambino e lo ha gettato tra i rifiuti, uccidendolo, riserverei lo stesso trattamento. Quindi, con la stessa fine!”.
L’intervento ha provocato molte reazioni sempre su Facebook e anche molte polemiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti