2 Commenti

Al 113: 'Hanno cercato di rapinarmi', ma era il fidanzato violento

polizia

Ha chiamato il 113 dicendo di essere stata vittima di una tentata rapina, in realtà era stato il fidanzato a strattonarla con violenza. Il 22 febbraio intorno alle 11 di sera gli agenti della squadra volante sono intervenuti a seguito di una segnalazione da parte di una donna che, mentre stava tornando a casa a bordo della sua auto, sosteneva di essere stata bruscamente fermata da una vettura che le aveva tagliato la strada. Dal mezzo – questo il racconto della donna – era uscito un uomo che, dopo aver dato un pugno al finestrino, l’aveva afferrata per i capelli, cercando di rapinarla. Lei aveva preso il cellulare e chiamato il 113 e lui, spaventato, si era dato alla fuga. Ma il racconto della donna, che ha sporto denuncia contro ignoti, non ha convinto gli agenti. Sono partiti gli accertamenti da parte della squadra mobile e la presunta vittima è stata convocata di nuovo per approfondimenti. A quel punto, messa di fronte alle incongruenze della vicenda, la donna ha ammesso di essersi inventata tutto: era stato il fidanzato a bloccarla e strattonarla in seguito ad una lite. Entrambi romeni, lei è stata denunciata per simulazione di reato, lui per violenza privata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Il Giò

    Romeni brava gente eh…

  • Q

    ah! quindi la donna ha detto una bugia! gravissimo! si è “inventata tutto”! che criminale!

    doveva prendere le botte del proprio fidanzato e stare zitta, giusto?

    la violenza si nasconde anche nel modo in cui si raccontano certi fatti…