8 Commenti

Taglio degli stipendi d'oro

Lettera scritta da Francesco Lena

Una proposta semplice, ma molto importante, alla nostra classe politica e di governo. In un momento di crisi economica e sociale, cosi drammatico, in cui sempre più cittadini sono senza un posto di lavoro, sono alla fame, non hanno più niente. Tagli agli stipendi d’oro e alle buone uscite milionarie, e ora di incominciare a mettere mano ai manager pubblici e privati, poi giornalisti, presentatori, conduttori di programmi TV, calciatori, allenatori, piloti di auto e moto da corsa e tante altre categorie di liberi professionisti previlegiate. Sarebbe ora che i loro stipendi d’oro siano resi pubblici sul web, in TV, sui giornali, fare in modo che tutti i cittadini sappiano quante caste esistono qua nella nostra bella Italia. Quei soldi ricuperati tagliando i loro stipendi, investirli nell’edilizia pubblica, mettere in sicurezza scuole, ospedali, edifici pubblici, costruzione di nuovi asili nido e miglioramento dei servizi socio sanitari aiuterebbero a creare tanti posti di lavoro. Poi in una situazione di crisi cosi drammatica del nostro paese, i sacrifici devono essere fatti in proporzione al reddito, chi ha di più deve dare di più. Poi basta corruzione, basta sprechi, basta stipendi d’oro.

Se le forze politiche e di governo, non hanno il coraggio o la voglia di farlo, sarebbe utile organizzare la raccolta di firme per indire un referendum, per tagliare le buone uscite milionarie e stipendi d’oro dei nostri manager pubblici e privati. Poi lasciatemelo dire, basta evasione fiscale, non è possibile continuare a vedere redditi annuali mediamente di istituti di bellezza 6.500 euro, negozi di abbigliamento 8.600 euro, autosaloni 14.800 euro, ristoranti 14.300 euro, gioiellieri 17.000 euro, e tanti altri autonomi, ma guarda ! guadagnano meno di un lavoratore dipendente, questi dati sono stati pubblicati riguardando l’anno 2010.

Cari cittadini onesti, dobbiamo chiedere a gran voce legalità, moralità, trasparenza, onestà e ancora onestà e più coscienza civile e sociale. Quello che si recupera sull’evasione fiscale, dovrà andare sulla riduzione delle tasse in particolare ai lavoratori dipendenti e pensionati che hanno sempre pagato il dovuto.

Francesco Lena

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • toropazzo

    Dopo la casta sotto con chiunque si permette di togliere dal portafoglio una banconota da 100 euro così ci sarà sempre meno gente che spende e l’economia si accartoccerà ancora di più. Ma lo volete capire o no che non bisogna togliere a chi ha ma fare in modo che chi non ha possa avere sempre di più? ma credete ancora alle favole del comunismo? ora poi che sono arrivati i grillini a dar man forte…. avanti così verso la miseria!

    • Giacomo

      Toropazzo ti sbagli! L’economia non va perchè c’è egoismo e non c’è equità. Chi è alla fame e in miseria se riceve qualcosa in più lo mette subito in circolazione, per manifesta necessità. Ovvio. In questo modo, di sicuro, l’economia migliora e produce effetti positivi per tutti. Ha ragione il sig. Francesco Lena. C’è da augurarsi che cessino in fretta le troppe iniquità e disuguaglianze esistenti, che viceversa oggi constatiamo sono le sole in crescita

      • Toro pazzo

        Avanti allora con i prelievi forzosi sui conti correnti…. Sarebbe questa la vs ricetta? O che siete tutti burocrati che devono a tutti i costi trovare sempre nuove provviste per sfamare la bestia statale di cui fate parte! Prima di ridistribuirla, la ricchezza bisogna produrla altrimenti non ci resta che piangere!

  • Carlo

    La proposta è giusta in parte, quella del taglio di super stipendi e bonus PUBBLICI ! esempio il capo della polizia italiana prende 600000€ all’anno (il capo della cia prende 200000 dollari) il capo dello stato 253000€ Obama 250000 dollari……. invece a quelli privati non bisogna dare un tetto a meno che non prendano aiuti dallo stato ! (qualsiasi cassa integrazione, prepensionamenti, ricapitalizzazione, aiuti per le banche).

    http://isegretidellacasta.blogspot.it/2012/08/taglio-stipendio-per-il-capo-della.html

  • Carlo

    Dimenticavo via i doppi incarichi!!
    E poi si chiedono perchè si vota Movimento5Stelle!!

  • Carlo
  • sandra

    Perche’ la proposta sia equa non basta ridurre gli stipendi. Se permette partiamo dalle pensioni : ogni pensione superiore ai duemila euro costa troppo alla comunita’. Via le pensioni pubbliche d’ oro a tutti . Limite massimo di duemila euro al mese per le pensioni.Per tutti. Inclusi politici, magistrati , dirigenti pubblici e privati

  • teo

    Bene signor Lena, ha perfettamente ragione. Cominciamo subito e partiamo dal nostro territorio: riduzione degli stipendi dei manager delle nostre ex municipalizzare e abolizione dei doppi incarichi, riduzione del numero dei dirigenti negli enti pubblici e così via…iniziamo subito