Un commento

Concluso il corso di difesa per donne, consegnati gli attestati

difesa

Il colpo d’occhio era notevole: le 110 iscritte al corso di difesa personale per donne promosso dalla polizia locale del Comune di Cremona e dal Funakoshi Karate Cremona si sono ritrovate mercoledì 10 aprile presso la palestra dell’ex-scuola media “Campi”, tutte con l’immancabile maglietta “Io mi difendo”, non solo per frequentare l’ultima lezione, ma anche per ritirare il proprio attestato di partecipazione direttamente dalle mani del comandante della polizia locale Fabio Germanà Ballarino e dell’assessore municipale alla Sicurezza Francesco Bordi. Presenti l’istruttore del corso, Giovanni Gaia, e il maestro Bruno Rossi. “Sì, il bilancio è più che positivo, calcolando il numero delle iscritte, che ci sono state a questo corso – ha commentato l’assessore Bordi – Numero che peraltro sta crescendo in maniera esponenziale. Già abbiamo visto che ci sono delle prenotazioni per la prossima edizione, si pensa anche ad un corso avanzato per chi abbia già partecipato, quindi siamo più che soddisfatti di questa iniziativa”. Insomma, le motivazioni che giustificarono a suo tempo il varo del corso si sono confermate più che valide e percepite anche dalla popolazione, soprattutto da quella femminile: “Per forza, un minimo di autodifesa, soprattutto per le donne in momenti come questi che spesso le vedono vittime di soprusi riteniamo che sia necessario, non per crear dei mostri, ma per dar loro un po’ più di sicurezza. A Cremona non si può parlare di un’emergenza vera e propria da questo punto di vista, ma l’allerta è massima”. Le preiscrizioni alla prossima edizione del corso hanno già toccato quota cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • sonia

    Grazie al maestro,all’istruttore e a tutte le donne del corso.
    Esperienza utile e fantastica. Sonia