Commenta

Disabilità, in arrivo due spogliatoi alla piscina e rampa per il Duomo Il Comune ha affidato i lavori

piscina-duomo

Sopra, la piscina comunale (foto Sessa) e l’ingresso al Duomo

Disabilità. Due interventi da parte del Comune di Cremona per l’abbattimento delle barriere architettoniche e per il miglior accesso alle strutture pubbliche. In arrivo alla nuova Piscina Olimpionica Comunale due spogliatoi per i disabili. Il Comune ha affidato i lavori, mediante cottimo fiduciario, alla ditta New Edil S.r.l. di Ostiano. La spesa è di 29mila 961 euro, iva al 4% esclusa. “I nuovi spogliatoi della piscina olimpionica – si legge nella determina pubblicata sul sito del Comune – pur rispettando pienamente la normativa vigente in materia di abbattimento delle barriere architettoniche, presentano problematiche legate agli accompagnatori dei disabili”. In sostanza, allo stato attuale, se il disabile di sesso maschile è accompagnato da una assistente donna, questa – per prepararlo alla piscina – è obbligata ad entrare nello spogliatoio comune riservato agli uomini, creando conseguenti problematiche in materia di privacy. “Emerge la necessità – scrive il Comune – di eseguire i lavori per la realizzazione di due spogliatoi per disabili con ingresso indipendente rispetto agli spogliatoi utilizzati dai frequentatori della vasca olimpionica”.
Altro intervento in materia di disabilità, quello previsto in piazza Duomo. E’ stato affidato a Linea Più S.p.a. il ripristino del percorso per disabili, nel passaggio tra Battistero e Cattedrale, chiuso da quando è stato allestito il cantiere per il rifacimento delle coperture del Duomo, ora terminato. “Preventivamente all’allestimento del cantiere relativo al rifacimento delle coperture della Cattedrale – si legge nella determina – si è reso necessario predisporre la chiusura del cannocchiale di collegamento tra piazza del Comune e la piazza Santa Maria Zaccaria, delimitato dal Battistero e dal Cimitero dei Canonici. Alla pannellatura posata in legno sono stati appesi i quadri elettrici e di spillamento per le attività mercatali. Purtroppo questa pannellatura ha creato una barriera architettonica per le persone diversamente abili che intendono raggiungere la rampa di accesso alla Cattedrale. E’ necessario pertanto rimuovere la pannellatura di tamponamento con le relative utenze e quadri che andranno poi riposizionati”. Il lavoro ha un costo di 6mila 518 euro (via al 4% esclusa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti