Commenta

Piedibus, il concorso: premi agli alunni che vanno a scuola a piedi

piedibus

Ritorna il concorso Piedibus rivolto alle scuole primarie in cui il servizio è attivo. L’iniziativa è promossa dall’Assessorato alle Politiche Educative e della Famiglia in collaborazione con AFM Cremona S.p.A con l’obiettivo di promuovere la salute dei bambini attraverso iniziative per incentivare il movimento fisico e ridurre la sedentarietà. Ai bambini iscritti al concorso è stato consegnato un blocchetto di corse Piedibus: ogni mattina o  pomeriggio i bambini che partecipano staccano dal blocchetto un biglietto compilato con le indicazioni di classe e scuola di appartenenza e lo consegnano all’accompagnatore. La classe che fino al 31 maggio 2013 avrà totalizzato il maggior numero di corse verrà premiata con premi e gadget offerti da A.F.M. S.p.A. Sono coinvolte le scuole primarie: Boschetto, Manzoni, S.Ambrogio, Bissolati, Capra Plasio, Stradivari.

“La promozione della nuova edizione del concorso – sottolinea Jane Alquati, assessore alle Politiche Educative e della Famiglia – è un modo per riconoscere e valorizzare i bambini che quotidianamente usano il piedibus e nello stesso tempo dare il giusto riconoscimento agli accompagnatori, genitori e volontari, grazie alla cui disponibilità è possibile attivare questo importante servizio. Il piedibus per andare e tornare da scuola è una piccola azione fondamentale per la funzione educativa che svolge. Aiuta a socializzare, a conoscere elementi essenziali di educazione stradale, a conoscere l’ambiente urbano in cui si vive, senza dimenticare il suo ruolo propedeutico alla futura autonomia dei bambini nella mobilità. E’ sicuramente un aiuto per ridurre la presenza delle auto davanti alle scuole in orario di entrata e di uscita. Inoltre camminare quotidianamente in compagnia implica per i bambini acquisire una serie di competenze indispensabili per il loro sviluppo cognitivo.”

“Salvaguardia dell’ambiente e attività fisica se vanno di pari passo aiutano ad ottenere benefici per la salute, come afferma Paolo Fiora, presidente AFM di Cremona S.p.A. A maggior ragione nell’anno in cui Cremona è stata insignita come Città Europea dello Sport 2013, dedicare tempo per fare sport ed attività fisica, in modo equilibrato, non solo è un modo originale per festeggiare, ma è sicuramente salutare. Muoversi per la città a piedi o in bici ha un effetto sul tono dell’umore e questo facilita i rapporti interpersonali nella nostra vita quotidiana. E’ provato che l’esercizio fisico è anche fondamentale per prevenire molte malattie croniche cardiovascolari e metaboliche. Le farmacie comunali di AFM di Cremona S.p.A. in collaborazione, con il socio di maggioranza Gruppo ADMENTA Italia, sono da sempre orientate alla prevenzione con proposte di esami specifici, presso le singole farmacie, e da molti anni sostengono le attività del Piedibus cremonese”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti