8 Commenti

Prostituzione, ancora controlli in via Mantova: sei ragazze identificate

prostituzione

Ancora controlli nella notte sulla via Mantova (zona S. Felice) da parte dei carabinieri nell’ambito delle operazioni di contrasto alla prostituzione. Identificate sei ragazze, romene e con un età compresa tra i 20 e i 27 anni, tutte diverse da quelle controllate nella precedente azione di qualche giorno fa. Quattro di loro erano già conosciute alle forze dell’ordine, mentre due no. Per loro è stato chiesto all’autorità giudiziaria il foglio di via. Hanno entrambe 21 anni, una è residente a Brescia, l’altra a Castelvetro Piacentino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • politici al rogo

    che due palle , ma lasciate che la gente scopi in pace, non fate i bigotti.

    • italiana

      Senti un po’, Sciacca, lo sai che dietro le prostitute spesso c’è la tratta di esseri umani?

      • politici al rogo

        cara Italiana lo sai che dietro i bigotti, i mangia ostie ci sono violenze e abusi sessuali, in famiglia inenarrabili? e dietro i preti, nei seminari ci sono casi di pedofilia nascosti dai vertici del clero, quindi di cosa stiamo parlando ?
        la prostituzione non è reato, a meno che trattasi di minorenni vedi il caso berlusca che finirà in vacca, se c’è la tratta di essere umani bisogna certamente stroncarla, ma sappi che se gli Italiani vogliono le bambine sanno in che paesi andare, per il turismo sessuale con le minorenni ,quindi basta rompere le palle con la prostituzione nostrana se uno vuole scopare e che vada a scopare ,non rompiamogli i coglioni.

        • italiana

          Ma che razza di discorsi… ti qualifichi da solo

        • liberoman

          Ma lo sai che sei un pirla!

  • Babilon

    Tutti devono essere liberi di esercitare la professione che preferiscono e di fare sesso con chiunque purchè entrambe le sponde siano consenzienti e soprattutto che siano maggiorenni….

    è chiaro che se dietro però ci sono minacce o porcate peggiori come tratta di donne o veri e propri ricatti trasformando la cosa in VERA SCHIAVITÙ(e il più delle volte sono così) si deve fermare… ma come?

    semplice… riaprendo le case chiuse… dato che poi guardi su “La Provincia” nelle inserzioni e ci sono più prostitute li in casa che preti negli oratori… e non si parla di essere bigotti ma di fermare un vero crimine che è la schiavitù e lo sfruttamento della prostituzione, soprattutto verso minori…

    questo porterebbe ad avere allo stato molte più entrate, le case avrebbero l’obbligo di fare controlli sanitari, sociali, come una qualsiasi azienda e quindi tutti avrebbero meno tasse, le ragazze sarebbero più protette senza andare per strada di notte e sarebbero sicuramente più in salute e in sicurezza.

    Perchè non si fa??? perchè l’italia Cristiana (anche se lo stato DOVREBBE essere laico) è bigotta e parecchio cretina…. stessa cosa riguardo le droghe leggere…

    la riapertura delle case chiuse e la legalizzazione delle droghe leggere per consumo/coltivazione personale o terapeutica di cannabis sarebbero un pugno nello stomaco alla criminalità e porterebbero più soldi allo stato e meno tasse ai cittadini… ma dato che lo stato è il primo ad essere corrotto e influenzato da una chiesa che come la mafia impone… NON SI FA… sapendo che sia nei Paesi Bassi che in California è già sperimentato da decenni e funziona.

    siamo qua a far perdere tempo ad agenti di polizia a fermare queste ragazze, invece di andare a fermare i ladri di rame (per citare i furti più frequenti in questo periodo)… già fermate in passato senza avere un minimo risultato, se non lo spreco delle funzioni degli agenti per una vera guerra contro i mulini…. perchè poi i papponi o protettori, a seconda dei punti di vista, non si beccano e si continua come un cane a rincorrere la propria coda senza avere capolinea. RIDICOLI….

    • politici al rogo

      condivido invece che fare le sceneggiate per andare sui giornali i poliziotti dovrebbero arrestare i ladri che perversano nelle nostre città altroché prostituzione.

  • Enrico

    Rumene?ma fanno così tanti lavoro in Romania …ladri stupratori assassini rapinatori.. Mignotte sono una potenza quasi quasi possono darsi ala politica!!!!!!