Commenta

Mettersi in proprio per cercare un lavoro: i nuovi imprenditori superano i 'posti fissi' chiesti dalle aziende

imprese

Mettersi in proprio per cercare un lavoro. Le nuove imprese individuali iscritte nei primi tre mesi del 2013, in Italia, hanno superato le richieste di nuovi posti di lavoro a tempo indeterminato da parte delle imprese tra gennaio e marzo (su dati Sistema Informativo Excelsior). I numeri parlano di 76mila nuovi imprenditori nel Paese, che hanno aperto un’attività in proprio nel primo trimestre, facendo sì che ad ogni nuova richiesta di assunzione corrispondano 1,7 nuovi imprenditori. In Lombardia nei primi tre mesi del 2013 sono nate circa 11600 nuove imprese individuali, con un rapporto tra richieste di lavoro a tempo indeterminato e nuovi imprenditori pari a 1,7. In particolare a Monza e Brianza lo spirito di imprenditorialità sale a 2,7 (per ogni nuova richiesta di assunzione nascono 2,7 nuovi imprenditori). Scende a Milano a 0,8. Nel territorio cremonese è a 1,5. E’ quanto emerge da elaborazioni dell’Ufficio Studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Sistema Informativo Excelsior e Registro Imprese. A livello nazionale lo spirito di imprenditorialità è più alto nelle Marche e in Toscana, dove a ogni nuova richiesta di assunzione tra gennaio e marzo corrisponde la nascita di più di 2,5 imprese individuali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti