Cronaca
Commenta2

Grande impalcatura in Duomo per pulire le canne dell'organo maggiore

Una grande impalcatura nel Duomo di Cremona ricopre da qualche giorno l’organo maggiore della Cattedrale. Sono iniziati i lavori di pulizia dell’imponente strumento, Mascioni Opus 1066, installato nel 1984. Negli anni ’30 era già stato effettuato un intervento: le fotografie in bianco e nero realizzate da Ernesto Fazioli fanno riferimento proprio a quel restauro. Ora, un nuovo lavoro sull’opera. Impegnata la ditta Mascioni che deve smontare le canne, lavarle, riaccordarle e riposizionarle. “Dopo il lavori alle coperture delle navate – ha detto don Achille Bonazzi, responsabile dei beni della Diocesi – e i lavori alle coperture delle absidi per i quali gli operai stanno allestendo i ponteggi, era necessario un’operazione di manutenzione ordinaria sulle canne dell’organo che sono piene di polvere”. Ci vorrà un mese e mezzo per terminare il lavoro. L’organo è collocato in cantoria lignea in cornu Evangelii. La cassa lignea monumentale, riccamente intagliata e dorata, secondo la tipologia architettonica ad arco trionfale, è opera di Filippo Vianini e Giuseppe Sacca (1541-44). L’organo possiede una grande facciata di 21 canne (edificata nel 1879 da Pacifico Inzoli) con bocche allineate e labbro superiore a mitria. E’ a trasmissione meccanica per tastiere e pedaliera, elettrica per la registrazione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti