Commenta

Centri estivi a pieno ritmo, visita del sindaco

centro estivo

Nella foto, la visita dell’assessore Alquati e del sindaco Perri

A pochi giorni dall’inizio dell’attività dei centri estivi organizzati dall’Assessorato alle Politiche Giovanili, il sindaco Oreste Perri e l’assessore Jane Alquati, si sono recati alla scuola per l’infanzia Agazzi di via Ticino che ospita uno di questi centri. Il sindaco ha infatti voluto rendersi conto di persona di come funziona questo servizio che il Comune mette a disposizione delle famiglie da luglio fino ad agosto.

Sindaco ed assessore si sono dapprima intrattenuti con il personale, chiedendo loro informazioni sull’attività svolta nel corso della giornata. C’è stato il tempo di fare anche un salto nella cucina dove è al lavoro il personale delle scuole per l’infanzia comunali per avere ragguagli sul menù della giorno.

“Questo servizio che il Comune, in collaborazione con alcune cooperative, offre alle famiglie – dichiara dopo la visita il sindaco Perri – riveste una notevole importanza in quanto viene incontro alle esigenze di quei genitori che, per motivi di lavoro o per altre valide ragioni, in questo periodo, dopo la chiusura delle scuole, hanno la necessità di avere a disposizione luoghi sicuri ed attrezzati dove i loro figli possono trascorrere la giornata divertendosi, insieme ad altri coetanei, grazie a persone che svolgono il loro compito con professionalità ed attenzione ad ogni aspetto, dai giochi sino ai pasti. Considero infine molto positiva  la collaborazione instaurata con le cooperative e con tutte le associazioni che hanno dato la loro disponibilità per proseguire anche per ques’estate un servizio che so essere apprezzato ed atteso da molte famiglie”

“Nonostante le difficoltà economiche che l’Ente si è trovato ad affrontare e pur trattandosi di un servizio non obbligatoriamente previsto – aggiunge l’assessore alle Politiche Educative Jane Alquati – siamo comunque riusciti a mettere insieme, grazie alla stretta sinergia tra realtà pubbliche e private, un programma di attività per l’estate così da potere offrire un valido sostegno ed aiuto alle famiglie. Ci siamo in particolare concentrati sul mese di luglio, il periodo più richiesto dai genitori. Fondamentale è stata inoltre la collaborazione dell’Azienda Sociale del Cremonese. Il Comune ha stanziato una somma di 40.000,00 euro, così da permettere di abbattere il costo di frequenza per turno settimanale agli utenti dei centri convenzionati e residenti in città. Per la frequenza dei centri estivi convenzionati le famiglie hanno così la possibilità di avvalersi di una retta calmierata a turno settimanale, che viene integrata tramite un voucher erogato dall’Amministrazione comunale direttamente alle cooperative previa rendicontazione. Tutte le famiglie hanno avuto così l’opportunità di scegliere l’unità d’offerta più corrispondente ai propri bisogni e alle proprie necessità.”

I centri estivi sono attivi fino al 2 agosto in diverse sedi cittadine. Complessivamente gli iscritti sono circa un migliaio, tra bambini e ragazzi, che hanno un’età che va dai 3 ai 14 anni. Il progetto è realizzato in partnership con le cooperative Altana, Il Cortile, Gioc’Onda, Iride, L’Umana Avventura e vede la collaborazione delle Canottieri Bissolati, Baldesio, Flora, DLF Associazione Dopolavoro Ferroviario, Centro Sportivo San Zeno, CRAL ASL, Centro Sportivo Stradivari, FOCR Federazione Oratori Cremonesi, CAI, Club Alpino Italiano – Sede di Cremona, Centro Fumetto Andrea Pazienza, Associazione Musicale 3T –  Progetto Mousiké.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti