Commenta

Fa tappa a Cremona la staffetta podistica 'Per non dimenticare'

staff

Ha fatto tappa a Cremona la staffetta podistica Milano-Brescia-Bologna “Per non dimenticare”, in occasione del 33° anniversario della strage alla stazione centrale di Bologna del 2 agosto 1980, nella quale morirono 85 persone e i feriti furono 200. Partiti alle 5,30 da Brescia, con frazionisti bresciani che li hanno accompagnati sino al confine della provincia di Cremona, dove sono subentrati podisti cremonesi (Sergio Priori, Alberto Gennari, Massimo Aldovini, Maurizio Ceruti e Giorgio Bodini), i partecipanti alla staffetta sono arrivati nel Cortile Federico II di Palazzo Comunale poco prima delle 10 dove sono stati accolti dal sindaco Oreste Perri e dell’Assessore Luigi Amore (che domani, venerdì 2 agosto, rappresenterà il Comune di Cremona alla commemorazione ufficiale che si terrà a Bologna).

Dopo una breve sosta ed uno scambio di doni, i podisti si sono riposati per qualche minuto e sono quindi ripartiti, accompagnati da un gruppo di podisti cremonesi (Cristina Agazzi, Cristiano Faverzani, Antonio Di Marzio, Marco Conzadori, Daniele Fasana, Mattia Fiorini e Davide Pianta), in direzione Castelvetro Piacentino dove li attendevano i loro colleghi della Pubblica Assistenza di Busseto ai quali si sono aggregati anche i podisti dell’Atletica Presezzo (Bergamo). Nel bicentenario verdiano, la staffetta ha deciso di transitare a S. Agata, dove c’è Villa Verdi, per proseguire la marcia verso Bologna. L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Gruppi Amatori Podistici, e coordinata da Gianluigi Labò, da anni vuole accomunare le tante piazze italiane insanguinate dalle stragi perché ne rimanga vivo il ricordo nelle menti di tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti