Cronaca
Commenta7

Tensioni in maggioranza, Zaffanella (misto): 'Rinuncio alla delega'

C’è aria di crisi nel rapporto tra Giacomo Zaffanella, consigliere del misto, e la maggioranza in Comune. Su Facebook, in una conversazione sull’operato della Giunta Perri, l’annuncio: rimetterò la delega domani mattina. Zaffanella, infatti, è uno dei sette consiglieri comunali ad avere una delega da parte del sindaco, in questo caso a ‘ricognizione, coordinamento, armonizzazione e continuità degli eventi sul territorio comunale’. La discussione è iniziata il 14 agosto con un post dello stesso Zaffanella che esprimeva perplessità sull’operato della squadra di Perri: “Pedonalizzazione di corso Garibaldi non condivisa con gli abitanti, telelaser con 3/4 vigili sempre impegnati in tangenziale e non in giro a presidiare il territorio, nessuna strategia per il rilancio dell’occupazione, servizi sociali voragine di denaro senza criteri…questa giunta non mi piace più”, scriveva il consigliere. Un post che ha richiamato diversi commenti. “Si è perso il contatto con la realtà nei piani alti del Palazzo, non c’è umiltà di ascoltare e condividere le scelte, e gli yes men sono troppi!”, ha continuato Zaffanella. “Puoi iniziare tu a restituire l’inutilissima delega”, commenta in modo provocatorio Ferdinando Quinzani (Cremona per la Libertà). Ed ecco l’annuncio, pubblicato il 15 agosto: “Cosa credi che farò domani mattina?”. E sotto, Zaffanella rincara la dose: “Comunque nn è stata inutile: si è riorganizzato un settore con enormi risultati. Il problema è che sia stato io a gratis a dover fare ciò che assessori e dirigenti pagati non sono stati in grado di fare, ma per spirito di servizio e amore della città l’ho fatto ora considero chiuso il mio operato”. L’abbandono di Zaffanella sarebbe una defezione importante nella maggioranza che conta sui voti del misto per mantenere i numeri sulle grandi questioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti