Un commento

Il Triathlon è tornato in città: in 500 al via della gara 'Città di Cremona'

tr5

foto Sessa

Sono Ivan Risti (DDS) e Sara Dossena (Triathlon Cremona Stradivari) i vincitori della 15^ edizione del Triathlon Sprint “Città di Cremona”. All’appuntamento organizzato dal team Stradivari hanno partecipato 500 atleti, record di affluenza. Splendido il colpo d’occhio offerto dal centro sportivo Stradivari che anche quest’anno ha aperto le porte a questa manifestazione. Le gare hanno regalato emozioni e spettacolo al pubblico che ha vissuto una splendida giornata di sport.

Nella competizione maschile, l’atleta della DDS è stato al comando sin dall’inizio, con una parentesi di comproprietà della testa della gara nella frazione in bicicletta con Bruno Baldini. Risti ha poi allungato nella frazione podistica chiudendo in 55’14”, con un vantaggio di 33” su Csaba Rendes, l’ungherese della squadra di casa e vincitore un anno fa. Ha completato il podio Gianluca Pozzati del Cus Trento che ha concluso in 56’03”.

Nella sfida femminile grandi emozioni. Elisa Battistoni (707), Ilaria Zane (Cus Trento) e Cecilia Zanlungo (Pianeta Acqua) hanno preso il comando dopo il nuoto ed in bici hanno composto il terzetto di testa; alle loro spalle lavoro di squadra delle atlete dello Stradivari Sara Tavecchio e Sara Dossena. Quest’ultima ha fatto valere le sue ottime qualità podistiche e nei 5km ha dapprima recuperato sulle tre battistrada e quindi ha preso il largo, vincendo con il tempo di 1h03’10” ed un vantaggio di quasi un minuto su Ilaria Zane e di 1’33” su Elisa Battistoni.

CLASSIFICA FEMMINILE:
1^ Sara Dossena (Stradivari) 1h03’10”;
2^ Ilaria Zane (Cus Trento) 1h04’07”;
3^ Elisa Battistoni (707) 1h04’42”;
4^ Sara Tavecchio (Stradivari) 1h06’38”;
5^ Elena Casiraghi (DDS) 1h08’21”;

CLASSIFICA MASCHILE:
1^ Ivan Risti (DDS) 55’14”;
2^ Csaba Rendes (Stradivari) 55’47”;
3^ Gianluca Pozzati (Cus Trento) 56’03”;
4^ Alessandro Ussi (Forhans Team) 56’27”;
5^ Bruno Baldini (Argentina) 57’00”;

Galleria fotografica di Francesco Sessa

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • ezio corradi

    Ma su quale tracciato del perocorso e su quali prove si sono battuti?