Commenta

Volontari e ragazzi disabili di corsa fino a Caravaggio

maratona

Due anni fa hanno spinto un ragazzo disabile sulla sedia rotelle fino al mare di Genova (leggi l’articolo), quest’anno si sono resi protagonisti del ‘pellegrinaggio del contadino’. Sono tre podisti: Claudio Ardigò di ‘Cremona nel sociale’ e vice-presidente del CSI di Cremona, Massimo Mussi e Roberto Capelli. Sono partiti alle 8.30 alcuni ragazzi diversamente abili, sistemati sulle carrozzine fornite dall’associazione Donatori del Tempo Libero. Prima del via, la benedizione del vescovo Dante Lafranconi. Poi, di corsa per il primo tratto da corso Campi a porta Milano e per il secondo da Castelleone a Caravaggio. Nella giornata di sabato, infatti, il pellegrinaggio ha già percorso la tappa Cremona-Castelleone, passando per il santuario di Graffignana e per quello di Ariadello. L’iniziativa è pensata per poter far provare le forti emozioni della corsa ai ragazzi con disabilità che diversamente non avrebbero avuto la possibilità di sperimentarle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti