5 Commenti

Centro animato dalle tradizioni senegalesi

senegal

La domenica del centro cittadino è stata animata anche dall’iniziativa promossa dall’Associazione dei Senegalesi di Cremona e Provincia con il sostegno del Centro Interculturale Mondinsieme e il patrocinio e la collaborazione del Comune di Cremona. Senegalesi in piazza per raccontare le loro tradizioni ai cremonesi, con lo scopo “aprirsi” alla cittadinanza e avviare un dialogo con le istituzioni sui temi del cosviluppo. Dopo la tavola rotonda di sabato (a San Vitale, dal titolo “Cosviluppo: quale possibilità di link tra le istituzioni cremonesi e le associazioni della diaspora? L’esperienza milanese si racconta”) è stata la volta, domenica, degli appuntamenti all’esterno. In piazza Stradivari dalle ore 16 “Petit Griot”, laboratorio di animazione musicale rivolto ai bambini, per avvicinarsi, giocando, al mondo delle percussioni africane. Dalle ore 18.30 concerto “Gran Sabàr”, a cura del gruppo musicale senegalese diretto da Balla Nar Ndiaye Rose, accompagnato da danze tradizionali (il sabàr è infatti il tamburo tipico del Senegal e la festa del sabàr è la manifestazione in cui un insieme di percussionisti si esibisce animando le danze). Dalle 17.30 alle 20, inoltre, degustazioni di alcuni piatti tipici della cucina senegalese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Che bello proviamo ad andare in Senegal a portare le nostre tradizioni i nostri colori i nostri costumi …..come minimo veniamo presi col macete. La sinistra si sta organizzando per le elezioni

  • non erano in molti..il resto era al parcheggio dell ospedale a rompere i maroni ai parenti dei pazienti…naturalmente indisturbati!

  • carlo

    ma che ignoranti che siete….io c’ero, c’era tanta gente (la foto sarà stata scattata 2 ore prima dell’inizio), musica, colori e sapori diversi

    continuate a mangiare polenta

    • Mattia

      Vantati anche

    • ma ignorante sarai tu,prima di tutto!e poi a me la polenta piace!quindi?tu mangiati pure le cose senegalesi..e chi lo discute???
      ah,forse sei un razzista..al contrario!oggi va di moda!