Un commento

Furto aggravato: arrestate due giovani sorelle di Gussola

carabinieri

Furto aggravato: questa la causa dell’arresto portato a termine dai carabinieri di Vescovato ai danni di due sorelle di Gussola, M.B., di 25 anni, e L.B., di 27 anni, di origini calabresi. Cinque mesi, pena sospesa, e 150 euro di multa ad entrambe è l’esito del processo per direttissima tenutosi venerdì nel primo pomeriggio in tribunale a Cremona, dove le due giovani, che ora sono libere, erano difese dall’avvocato Lapo Pasquetti.

Le due ragazze si sono rese protagoniste di un furto presso il centro commerciale Cremona Due di Gadesco Pieve Delmona. Le sorelle hanno rubato capi di abbigliamento – vestiti da donna e da bambino – dal negozio H&M, situato all’interno dell’ipermercato. L’ammontare del furto, avvenuto giovedì intorno alle ore 19, è di circa 500 euro.

Gli uomini dell’Arma di Vescovato sono stati allertati immediatamente dalla vigilanza del centro commerciale e sono intervenuti tempestivamente intercettando le due ragazze all’uscita del Cremona Due. Le sorelle avevano tolto i dispositivi anti taccheggio dai capi di abbigliamento, infilando poi il cospicuo bottino nelle borse. Il loro comportamento ha insospettito la vigilanza: le immagini delle telecamere di sorveglianza non hanno lasciato adito ad interpretazioni.

Dal sospetto alla segnalazione ai carabinieri e poi l’arresto, col recupero dei vestiti rubati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Ernesto

    Sono subito libere ??? Questo è un incentivo a rubare e a commettere reati che non vengono puniti !!! Complimenti !