Commenta

Sacra Famiglia, per i 10 anni festa in piazza Duomo

sacra-famiglia

Venerdì 27 settembre, alle ore 21.00, in piazza del Duomo a Cremona, la cooperativa sociale “Sacra Famiglia” festeggerà i suoi 10 anni di vita. Gli attuali gestori del plesso scolastico di via XI febbraio (scuola primaria e secondaria di primo grado) intendono salutare questo primo, importante traguardo con una festa allietata dalla musica della Mauro Moruzzi Junior Band, formata da alunni ed ex alunni della scuola e guidata dal professor Giovanni Grandi.

L’istituto scolastico, nato diversi decenni or sono per iniziativa delle “Suore della Provvidenza”, provenienti da Piacenza e dedite alla cura di poveri e bisognosi, è divenuto, nel tempo, punto di riferimento per la vita di centinaia di ragazzi e di famiglie della città. Fu proprio nel 2003 che l’ordine religioso decise di lasciare la gestione dell’allora scuola elementare ad una costituenda cooperativa di laici – chiamatasi appunto “Sacra Famiglia” – che accettò la sfida di avviare, contemporaneamente, la prima sezione di scuola media.

Oggi, la cooperativa gestisce le 10 classi della Scuola Primaria e le 6 della Secondaria di primo grado, che registrano ormai un numero di richieste d’iscrizione superiore alle capacità recettive dell’edificio.

“A sostenere il nostro lavoro – commentano i docenti organizzatori – è una indomabile passione per la vita e per l’educazione. La stessa che dieci anni fa ha mosso un gruppo di famiglie e di insegnanti nel dar vita a questa scuola. Vogliamo fare festa innanzitutto per ringraziare ogni protagonista di questa avventura e per raccontare come quella scintilla iniziale sia diventata un fuoco che illumina e scalda la vita di tanti”.

Durante la serata, ad intervallare l’esibizione della Mauro Moruzzi Junior Band, si potranno ascoltare le testimonianze di un insegnante, di un genitore e di un ex alunno della “Sacra Famiglia” che racconteranno quanto fondamentale è stata ed è tuttora la proposta educativa di questa scuola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti