Commenta

Ok della Giunta a lavori in quaranta alloggi popolari

aler

Su proposta dell’assessore ai Lavori Pubblici Francesco Zanibelli, la Giunta comunale ha approvato, in linea tecnica, il progetto definitivo relativo ai lavori di riqualificazione di alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica da rimettere nel circuito abitativo a vantaggio delle fasce sociali più deboli per un importo complessivo di 400mila euro.

“Il Comune di Cremona – dichiara l’assessore Francesco Zanibelli – dispone di alloggi vuoti, distribuiti in diversi edifici residenziali di proprietà, sparsi sul territorio comunale, che non possono essere assegnati in quanto inadeguati alle norme vigenti dal punto di vista impiantistico o bisognosi di interventi edilizi manutentivi di una certa consistenza. Considerata la ristrettezza delle risorse disponibili ogni anno per la manutenzione degli alloggi di ERP, concorreremo all’assegnazione di un contributo economico nell’ambito del ‘Bando per interventi di recupero alloggi sfitti’, approvato dalla Regione Lombardia presentando questo progetto definitivo che raggruppi tutti gli interventi necessari all’adeguamento di alcuni degli alloggi attualmente vuoti. Questo progetto contempla le opere da realizzare per il recupero di 39 alloggi, per i quali il bando regionale prevede l’assegnazione di un contributo che copre il 100% dei costi delle opere all’interno degli alloggi con un massimale di 15.000,00 euro (IVA compresa) per ciascun alloggio e con l’esclusione delle spese tecniche e degli oneri vari.”

Questi gli alloggi interessati dagli interventi:

3 alloggi in via Geromini, 13

2 alloggi in via Antica Porta Tintoria, 8

3 alloggi in piazza Dei Patrioti, 2

5 alloggi in via Ceccopieri, 19

2 alloggi in via Litta, 21

2 alloggi in piazza Fiume, 3

1 alloggio in via Piave, 6

2 alloggi in via Piave, 8

2 alloggi in via Manini, 59

1 alloggio in via Maffi, 16

1 alloggio in via Maffi, 18

2 alloggi in via Ghinaglia, 79-83

1 alloggio in via Ghinaglia, 97

3 alloggi in via Caudana, 1

2 alloggi in via Riposo, 7

4 alloggi in via Massaia, 6

3 alloggi in via Giuseppina, 6A e 6B

Il progetto approvato riguarda la manodopera, le provviste, le prestazioni e le forniture occorrenti all’esecuzione dei lavori di straordinaria manutenzione edile, idraulica ed elettrica in vari alloggi, in modo da renderli di nuovo fruibili secondo gli standard abitativi e la normativa vigente. I lavori principali riguarderanno: adeguamento alla normativa vigente degli impianti termici con caldaia murale autonoma, degli impianti idrosanitari e degli impianti di distribuzione del gas metano; adeguamento alla normativa vigente degli impianti elettrici; opere edili di assistenza all’esecuzione degli interventi di messa a norma tecnica degli impianti, nonché la sistemazione d’intonaci ammalorati, la sistemazione e/o posa ex novo di rivestimenti murali; opere da falegname per il ripristino funzionale o la sistemazione di serramenti interni ed esterni in legno; opere da imbianchino per la tinteggiatura di pareti e soffitti e la verniciatura di serramenti.

Saranno quindi realizzati interventi vari atti a garantire la sicurezza: saranno realizzati tutti gli interventi di messa in sicurezza delle strutture e dell’impiantistica a salvaguardia dell’incolumità dei fruitori degli ambienti; l’igienicità degli ambienti: saranno realizzati tutti gli interventi che mirano a mantenere la salubrità degli ambienti e delle strutture; il decoro: saranno realizzati tutti gli interventi che mirano a riportare le strutture ad un livello accettabile di decoro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti