Commenta

Otello apre la stagione lirica al Ponchielli

otello

Nel bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi, Il Teatro Ponchielli ha scelto di inaugurare la propria Stagione Lirica 2013 con Otello, che andrà in scena mercoledi 2 ottobre (ore 20.30 e in replica venerdi 4 alle ore 20.30 e domenica 6 ottobre ore 15.30). La regia è affidata a Stefano De Luca mentre la direzione d’orchestra sarà del giovane Giampaolo Bisanti.

Biglietteria del Teatro: aperta dal lunedi al sabato  dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 16.30 alle 19.30, tel. 0372.022001 e 0372.022002.
Prezzi dei biglietti:  platea/palchi € 50 – galleria  € 33 – loggione € 18.
I biglietti si possono acquistare anche on-line su : www.vivaticket.it

Nel 2013 si celebra il bicentenario della nascita di Giuseppe Verdi (1813-1901) e per rendere omaggio al compositore che forse più di ogni altro rappresenta il melodramma italiano ottocentesco, il Teatro Ponchielli ha scelto di inaugurare la propria stagione lirica proprio con un titolo verdiano che manca dal nostro palcoscenico da oltre quarant’anni.

Otello fu rappresentato per la prima volta al Teatro alla Scala di Milano il 5 febbraio 1887, segnando il ritorno di Verdi sulla scena musicale italiana dopo molti anni di silenzio ed isolamento. E per questo suo attesissimo ritorno, il settantaquattrenne Verdi optò per un libretto tratto da un autore per il quale non aveva mai nascosto la propria predilezione, William Shakespeare. Ad aiutare Verdi nell’arduo compito di mettere in musica un capolavoro drammaturgico quale Otello fu Arrigo Boito, importante esponente della Scapigliatura milanese, che Verdi stimava molto per le sue capacità letterarie e in cui vedeva uno degli artefici di un possibile svecchiamento della cultura (anche musicale) italiana. In tal senso si comprende anche il particolare rapporto professionale che si instaurò tra l’anziano compositore e il giovane drammaturgo: non più un rapporto di  sudditanza psicologica, com’era stato con la maggior parte dei librettisti passati, ma una proficua relazione biunivoca, in cui lo stimolo creativo poteva venire dall’una come dall’altra parte.

Otello fu un immediato trionfo, che Verdi sostenne a lungo essere l’ultimo. Sappiamo che non fu così: Shakespeare e Boito dovevano ancora far parte della sua straordinaria carriera musicale.

Mercoledi 2 ottobre, ore 20.30 (turno A)

Venerdi 4 ottobre, ore 20..30 (turno B)

Domenica 6 ottobre, ore 15.30 (fuori abbonamento)

 

Otello

Dramma in quattro atti. Libretto di Arrigo Boito da William Shakespeare.

Musica di Giuseppe Verdi

Personaggi ed Interpreti

Otello Walter Fraccaro

Jago Alberto Gazale

Cassio Giulio Pelligra

Roderigo Saverio Pugliese

Lodovico Alessandro Spina

Montano Antonio Barbagallo

Desdemona Daria Masiero

Emilia Raffaella Lupinacci

Un araldo Luca Vianello

direttore

Gianpaolo Bisanti

regia

Stefano De Luca

scene e costumi Leila Fteita

light designer Claudio De Pace

Nuovo Allestimento

CORO DEL CIRCUITO LIRICO LOMBARDO

maestro del coro Antonio Greco

Coro voci bianche del Teatro Sociale di Como

Coro voci bianche del Conservatorio di Como

maestro del coro voci bianche Michelangelo Gabrielli

altro maestro del coro voci bianche Lidia Basterrechea

Banda di palcoscenico del Teatro Sociale di Como

ORCHESTRA I POMERIGGI MUSICALI

Coproduzione dei Teatri del Circuito Lirico Lombardo: Ponchielli di Cremona, Grande di Brescia, Sociale di Como e Fraschini di Pavia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti