Cronaca
Commenta3

Pd, Magnoli inizia le consultazioni per trovare un segretario unitario Altrimenti, candidati entro venerdì

Tempi strettissimi per trovare il nuovo segretario provinciale del Pd, dopo che Titta Magnoli ha rifiutato la proposta di rimanere per altri sei mesi in vista delle comunali 2014. “Non ci sono le condizioni per un segretario pro-tempore – ha detto il giorno dopo l’assemblea del Partito Democratico – Trovo più sensato un congresso vero”. Al segretario uscente i democratici hanno dato il mandato di trovare un candidato unitario. Entro 24 ore, però. I tempi per arrivare al congresso e alla nomina (fissati per domenica 27 ottobre) sono stringenti. “Comincerò a fare le consultazioni – ha spiegato Magnoli – Ovvero un’ottantina di telefonate per sentire qual è il clima e quali sono le esigenze. Poi, in base a queste individuerò un soggetto. Bisogna vedere se la persona individuata accetterà”. Qualche idea? “Ci sono più profili che possono fare il segretario unitario che metta insieme territori e vicende politiche – ha continuato Magnoli – Bisogna vedere le istanze delle diverse parti. Sono fiducioso di trovarlo”. Nel caso non si riuscisse a trovare un candidato unitario, entro venerdì chi volesse correre per la segreteria dovrà presentare sessantotto firme a sostegno della propria candidatura. Comunque sia, domenica 27, unitario o no, il Pd avrà un nuovo segretario.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti