Commenta

Cremo, sconfittacontro il Como: finisce 0-1

1-GOAL-COMO

foto Sessa

Seconda sconfitta casalinga consecutiva per la Cremonese che dopo il passo falso con il Savona lascia campo anche ad un Como ordinato e sornione, bravo a tramutare in oro la sfortunata deviazione di Moi per centrare il primo successo esterno stagionale. Come nelle ultime settimane la Cremonese non ha brillato, ma a differenze delle precedenti giornate dove comunque creava diverse occasioni, oggi ci sono stati pochissimi affondi. E da domani, quindi, la Prima Divisione avrà una nuova capolista.

Torrente recupera Abbate e lo schiera dal primo minuto al posto di Caracciolo, mentre tra i pali c’è l’esordio dal primo minuto di Galli al posto dell’infortunato Bremec. Per il resto, stessa formazione di quella corsara a Reggio. Nel Como c’è l’ex capitano grigiorosso Fietta, mentre Le Noci, non al meglio, si accomoda in panchina.

Come nell’ultimo match casalingo perso con il Savona i primi minuti sono fatali per i grigiorossi: dopo una serie di calci d’angolo, al terzo tentativo l’esordiente Galli esce dai pali sbagliando il tempo, Moi lo anticipa di testa deviando colpevolmente nella propria porta e il Como è subito avanti. Immediata la risposta della Cremo con Visconti che pennella dalla sinistra per Casoli che di testa costringe al grande intervento Melgrati. Al 16’ su cross di Loviso è bravo Abbruscato a scegliere il tempo giusto anticipando l’avversario, ma ancora una volta è bravo il portiere lariano ad opporsi. Il Como gioca bene palla a terra e dopo una bella trama al 23’ Cristiano prova la soluzione dai venticinque metri trovando la risposta in tuffo di Galli. Col passare dei minuti la Cremonese fatica ad impostare azioni pericolosi e per gli ospiti è facile controllare il match. A cavallo delle due frazioni i grigiorossi si fanno vedere con un traversone insidioso di Visconti e una conclusione di Loviso respinta in tuffo da Melgrati. Ci prova anche Abbate ad inizio ripresa, ma il suo tiro è facile presa del portiere avversario.

Dopo il fuoco di paglia iniziale, la Cremonese non trova più spunti e la gara non regala emozioni sino al 71’ quando Bergamelli stende Gammone in area procurando il rigore e guadagnando la doccia anticipata. Dal dischetto Defendi calcia centrale e Galli senza problemi blocca il pallone mantenendo in partita i grigiorossi. Nel finale, nonostante l’uomo in meno, la Cremo si butta nella metacampo avversaria, ma nemmeno gli ingressi di Carlini, Caridi e Francoise ravvivano la manovra. Al 91’ la palla d’oro capita ad Abbate che raccoglie la respinta sul tiro di Caridi, ma viene anticipato prima della battuta a rete. E’ l’ultima occasione prima del triplice fischio. Domenica, sempre allo Zini, l’occasione per l’immediato riscatto contro il Lumezzane.

GALLERIA FOTOGRAFICA DI FRANCESCO SESSA

CREMONESE: Galli, Abbate, Visconti, Loviso, Moi, Bergamelli, Casoli (63’ Caridi), Armellino (85’ Francoise), Abbruscato, Baiocco (58’ Carlini), Brighenti. All.: Torrente.

COMO: Melgrati, Ambrosini, Fautario (77’ Donnarumma), Ardito (85’ Verachi), Giosa, Marchi, Schenetti, Fietta, Perna (55’ Defendi), Gammone, Cristiano. All.: Colella.

ARBITRO: Ripa di Nocera Inferiore (assistenti: Ficarra e Pollacci).

RETE: 8’ autorete Moi.

NOTE – Ammonito: Perna, Abbate, Bergamelli, Gammone, Ardito, Fietta, Cristiano, Marchi. Angoli: 4-7 Recupero: 1’ pt – 5’ st. Espulsi: al 55’ il tecnico Colella, al 71’ Bergamelli.

Matteo Zanibelli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti