26 Commenti

Via Platina, rischi sicurezza tra i motivi dello sgombero

cas

AGGIORNAMENTO – Il sindaco Oreste Perri ha firmato l’ordinanza per lo sgombero della palazzina di via Platina, 52 occupata sabato 5 ottobre dal Comitato Antisfratto. L’ordinanza intima di lasciare immediatamente liberi i locali dell’edificio di proprietà comunale. In caso di mancata ottemperanza, verrà data comunicazione all’Autorità Giudiziaria. L’immobile sarà presto interessato da un intervento di risanamento abitativo e dovrà essere consegnato all’impresa appaltatrice per i lavori di ristrutturazione edilizia.

Il 5 ottobre scorso l’edificio è stato occupato abusivamente e pertanto non è possibile procedere con i lavori previsti. Tenuto conto del perdurare dell’occupazione abusiva, il sindaco, in base ai poteri che gli sono conferiti dall’art. 50 del testo Unico degli Enti Locali, ha deciso di adottare l’ordinanza di sgombero per motivi igienico sanitari e di igiene pubblica.
E’ stato infatti considerato che sussiste il pericolo per l’incolumità degli occupanti in quanto i solai risultano inadeguati e non in grado di sopportare carichi permanenti, le canne fumarie non rispondono alle caratteristiche previste dalle norme sulla sicurezza, gli impianti elettrici sono non conformi e i parapetti della scala condominiale non hanno caratteristiche di resistenza sufficienti. Inoltre la situazione igienico sanitaria nella quale si trovano gli occupanti, data la mancanza di acqua e corrente elettrica, è tale da mettere in pericolo la salute delle persone che occupano abusivamente lo stabile.
Infine, il pericolo per la sicurezza e l’incolumità pubblica non è limitato ai soli occupanti, ma anche a coloro che vivono e operano nelle vicinanze, qualora vengano utilizzate attrezzature non a norma, quali stufe a gas per il riscaldamento. Il provvedimento è stato preventivamente comunicato alla Prefettura anche per consentire la predisposizione dell’eventuale intervento della forza pubblica.

L’ordinanza – spiegano in Comune – poteva essere emessa anche il giorno  steso dell’occupazione, anche come forma cautelativa da parte del Comune per i citati problemi strutturali.

Finora il dialogo con gli attivisti del Comitato No Sfratto era stato portato avanti dall’assessore ai Servizi Sociali Luigi Amore. Che aveva sempre sottolineato come la situazione di emergenza in cui vivono tante framiglie sfrattate non potesse dare adito a soluzioni che implicassero il non rispetto della legalità. Le graduatorie degli alloggi Erp infatti sono determinate da una normativa regionale a cui non si può scappare. Legalità era stata la parola d’ordine dell’assessorato, che con il comitato No sfratto ha in corso un colloquio fin dallo scorso marzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • alfeo

    finalmente! e spero che i giovani dei centri sociali apparsi in una foto su guesto sito (di cui uno un poco datato con la barba) vadano a difendere la palazzina… e buone manganellate a tutti

    • Ale

      Ti auguro, sinceramente, di non trovarti mai senza lavoro, senza casa e senza una famiglia vicino che possa aiutarti.

      • Roby

        Ma basta fare i buonisti! Che palle… era ora punto e basta!Caro Ale ma cosa vuoi augurare…la gente per bene anche se perde il lavoro non si comporta così, la legge va rispettata, se ti spiace così tanto perché non li accogli a casa tua?

        • Antonio Camillo Peppone

          Non si tratta di buonismo, ca**o!Ma vivi nella realtà o cosa? Ti guardi intorno, mentre cammini per strada… o passi le giornate a guardare Canale 5? Svegliati! Che tra un po’ vengono a prendere anche te… Ti auguro di rimanere col c**o per terra e non avere nessun santo in paradiso. Facile fare il moralista con le pa**e al caldo di un lavoro sicuro, famiglia ricca, macchinina e garagino, vacanzine e spesina al supermercatino…
          Quelli come te – proditoriamente (& berlusconianamente) – continuano ad ammorbare l’aria con principi italioti tipo “farsi sù le maniche”, “merito”, “capacità” e balle di questo tipo…
          La realtà è un po’ più complessa e spesso essere dalla parte di chi giudica gli altri in modo tanto disumano e sprezzante (con l’arroganza di chi è annoiato da tanto “buonismo”…)è solo un fatto di cu*o… Piacerebbe sapere che meriti hai tu che tanto pontifichi…!

          • Roby

            Caro il mio Antonio Camillo Peppone certo che vivo la realtà, cammino a testa alta per strada e quando lo faccio vedo persone che si meriterebbero dei calci nel culo!! le mie giornate le trascorro a farmi un mazzo tanto al lavoro! Il lavoro sicuro? me lo sono creato e grazie a me altre 10 persone possono lavorare caro il mio “santone”..poi permettimi mai io ho il macchinone il garagione faccio la spesona e le vacanzone….tu sarai il classico che vive alle spalle dello stato e degli altri….!
            E di tutto questo nessuno mi ha mai regalato o mi regala niente! Lavoro lavoro e ancora lavoro….Ho il merito di essermi creato da solo e di dare possibilità ad altri di poter lavorare. Tu invece? sarai il solito che pretende senza dare….
            Ah per la cronaca non voto Berlusconi e company …
            Sarò pur arrogante ma ne ho le scatole piene di questi parassiti.

          • Antonio Camillo Peppone

            Ti sei creato da solo? E chi sei… Dio? Torna coi piedi per terra, amico! Ripeto: la realtà è più complessa di quello che ti sembra dal tuo – “ghe pensi mi” – osservatorio in poltrona…
            Sei così sicuro che tutti quelli che non possono permettersi un affitto (con utenze, naturalmente) sono solo dei parassiti che vivono alle spalle dello stato? Non ti sembra una semplificazione, tutto un po’ troppo facile? Io invece ne ho le palle piene del tuo populismo da quattro soldi secondo cui:
            1. chi non ha lavoro è uno sfaticato
            2. chi si permette di avere opinioni alternative alla tua (di becero populismo) è per forza un dipendente dello stato
            3. tutti i dipendenti dello stato sono parassiti (perché quelli che lavorano come te tengono in piedi l’Italia…)
            4. “tutto quello che ho (macchinone, garagione, spesona, vacanzona…) lo devo solo a me e alle mie geniali capacità: chi non ha quello che ho io, c**zi suoi, significa che è un fallito e bla bla bla. Quindi se l’è meritato…”
            5. “sono uno strenuo difensore delle regole… ma solo quando riguardano gli altri. Perché io – io sì che me lo posso permettere! – posso continuare a fregarmene, inquinando, consumando, facendo i ca**i miei…”
            6. “naturalmente credo in Dio, nella Madonna e Gesù… vado in chiesa tutte le domeniche… e se poi c’è chi passerà l’inverno al freddo… chemmifrega? Vuol dire che se l’è voluta!”

            Chi ragiona così (e non solo), proprio come te, forse non voterà Berlusconi & C. ma finisce per incarnarne modello e valori… “a sua insaputa”.
            Questa idea tanto sbandierata di legalità è solo un impulso egoista a difendere sé stessi e i propri privilegi a discapito di tutti.
            Mi ripeto: ti auguro di finire in disgrazia e ritrovarti a dover passare un inverno al freddo, magari in casa dell’accoglienza della Caritas… Il Mercato che tanto ti piace non è eterno e potrebbe collassare da un momento all’altro. In quel caso l’umanità si salverebbe soltanto con la solidarietà e senso di civiltà… Quello che ti manca.

  • cremona1983

    se per esempio la palazzina dovesse crollare, gli alzapugnosinistro andrebbero pure a lamentarsi con il comune per omicidio volontario per caso? se gli appartamenti non sono agibili mi domando perche’ certa gente si trova ancora all’interno?!!!!!

  • Chiara

    Gli appartamenti non sono in buone condizioni, li ho visti.
    Con una ristrutturazione da 1.700.000 € metteranno anche i rubinetti d’oro?
    …o forse c’è qualcuno che ci guadagna?
    Quanti sono gli altri appartamenti di proprietà del Comune che potrebbero essere già destinati?
    Il Comitato ha concretamente aiutato famiglie in difficoltà, portato all’attenzione di tutti una criticità nell’affidamento degli appartamenti e una poco chiara gestione dei soldi pubblici con questi appalti faraonici. Ringraziate ignoranti ed egoisti, si parla anche dei vostri soldi, delle vostre tasse. Oltre che, soprattutto, di civiltà.

    • Chiara

      Gli appartamenti SONO in buone condizioni…correggendo ho formulato male la frase.

      • Giuseppina

        Sono i prezzi che pratica la ditta Beltrami per la ristrutturazione degli appartamenti comunali.

        • ma dai!la ditta beltrami????che strano!!
          ora diventano appropriati 1milione e 700mila euro x ristrutturare appartamenti…
          penso che faranno appartamenti reali,non di edilizia popolare a quei prezzi
          ma in comune dormono tutti???non pensano che con quella cifra ci fanno un palazzo nuovo????
          aggià,poi ci tassano!

  • kunta

    Perchè, scusami tanto, chi è senza lavoro ha licenza di occupare case di altri? che ragionamenti sono?

    • kunta

      commento riferito a Ale

      • Ale

        La casa non è di un privato qualsiasi, ma è una casa comunale, tenuta vuota quando invece ci sono centinaia di famiglie a Cremona che non possono più permettersi un affitto…… Tenuta vuota per essere ristrutturata con un piano di un milione e settocentomila euro (per sistemare 10 canne fumarie?!?! le fanno d’oro???).
        Riesci a fare un ragionamento un pochino lungimirante o ti è così difficile?

        • kunta

          la tua è una propaganda stupida di chi non è del mestiere. 1,7mio non mi dicono nulla: a te sì? c’è qualcuno che sta rubando o facendo la cresta? denunciali, con nome e cognome altrimenti stai zitto. e cmq non hai risposto alla mia domanda: chi è senza lavoro ha diritto di occupare la casa di altri?

  • si si,voglio proprio vedere chi li caccia fuori quelli!l ordinanza comunale è come se fosse nulla per loro..
    ho letto bene?1milione e 700mila euro per rimettere a posto degli appartamenti???????e chi ci deve andare?berlusconi agli arresti domiciliari???ma se non ci sono manco i soldi per gli asili e per sfamare i cremonesi che han perso o perderanno il lavoro!ma fatemi il piacere!saranno i soliti soldi dati agli amici degli amici!che schifo!

  • oscar

    Il Comune di Cremona, tramite l’impresa Beltrami, per far confluire tre canali pluviali alle fogne, quindi facendo tre buchi nell’asfalto, ha chiesto all’amministratore di un condominio, 13.000 euro. figuriamoci a ristrutturare tutto un condominio.

  • Paola

    Curioso come l’amministrazione tolleri che centinaia di cittadini rimangano senza utenze (acqua, luce e gas) durante l’inverno, perché non riescono a pagare le bollette, ma emetta tempestivamente un’ordinanza di sgombero per… gli stessi identici motivi (“Inoltre la situazione igienico sanitaria nella quale si trovano gli occupanti, data la mancanza di acqua e corrente elettrica, è tale da mettere in pericolo la salute delle persone che occupano abusivamente lo stabile.”) Quindi l’inverno che sta per arrivare non vedrà nessun cittadino costretto a vivere al freddo e senza acqua, come è stato lo scorso anno.
    Grazie Perri per aver aperto un precedente!

    • Paola

      ovviamente per “precedente” intendo che nessuno può restare senza utenze. mica che devono sgomberare tutti, sia mai che i manganellatori si eccitino leggendo…

    • alfeo

      il comitato antisfratto ha imbrattato il muretto che delimita il parcheggio in Via Mantova all’altezza del centro sociale con la scritta “comitato antisfatto”.
      Pertanto invito il comune:
      a fare cancellare la scritta
      a addebitare il costo a quelli del comitato
      a sgomberare una volta per tutte sia il dordoni che il Kavarna
      a trasmettere i nominativi degli occupanti alla Questura perchè siano perseguiti a termini di legge.
      (gli stranieri che non hanno casa e lavoro in base alla legge DEVONO ESSERE ESPULSI)

      • italiana

        Eccolo qui, infatti, il manganellatore che si è eccitato!!!! Secondo me è un baby pensionato a minimo 2.000 euro al mese. Con i piedi al calduccio

        • cremona1983

          e’ solamente uno che vorrebbe fare rispettare la legge. E giustamente

        • kunta

          eh, certo…perchè quello che chiede questo pensionato da minimo 2000 euro al mese, come dici tu, è un fascista, bastardo, squadrista…chiede solo che vengano rispettate le regole civili.
          Cara Italiana, non essere codarda: scrivi il tuo indirizzo nel post di replica e veniamo ben volentieri a fare un bel lavoretto sui muri di casa tua…naturalmente un’opera d’arte, con tanto di scritte innneggianti “love and peace”.

  • alfeo

    cara italiana devi sempre parlare di manganello? non ti sembra di essere un poco scurrile? capisco i desideri inespressi e insoddisfatti ma, cerca di controllarti…
    e poi al limite puoi sempre ospitare a casa tua qualcuno dei profughi di lampedusa…

    • alfea

      Eccolo l’homus medium italicus che non avendo argomenti la interpreta nell’unico modo (o con l’unico organo?) con cui sa pensare.
      Aspettiamo il tuo prossimo passo evolutivo.

      • alfeo

        monella!
        lo abbiamo capito che per te il culmine dell’evoluzione è balotelli…
        guarda che scherzavamo! Non fare quel broncio che diventi (ancora di più) brutta