Cronaca
Commenta10

Parcheggi abusivi in via Ippocastani, Dante e Marsala

Ancora parcheggi abusivi segnalati dai lettori. In una lettera alcune situazioni ‘incriminate’. “In via Ippocastani – scrive un lettore – poco prima del semaforo di fronte all’edicola, c’è un cartello inascoltato di divieto di sosta, ovvio perché le auto devono incolonnarsi in quel punto e dividersi chi andrà in via Giuseppina chi in via Pippia e chi deve girare in via Ghisleri o verso il centro. Sempre e comunque tutti i giorni alle  8 vi è qualche auto in sosta- E’ la vettura di qualche “furbino” sceso per andare a comprare il giornale che  poi magari si ferma anche a discutere con altri clienti sulle notizie del giorno oppure di qualcuno che si è recato dal veterinario oppure di altri scesi a fare la spesa. E il traffico va in tilt ma se ti arrabbi e suoni il giornalaio ti maledice (giustamente)”.
“C’è anche in quel punto – prosegue la segnalazione – un “odioso” parcheggio. Odioso perché le auto che vogliono uscire si trovano spesso di fronte la colonna di auto e quelle che vogliono entrare invece di fare l’apposito giro si fermano in attesa con la loro bella freccia lampeggiante bloccando però quelli che li seguono anche nell’incrocio”.
“Tutti i giorni – prosegue il lettore – così come tutti i giorni percorrendo la grande direttrice di via Dante troverete, malgrado la parte sinistra completamente riservata al parcheggio, auto ferme sulla destra con luci lampeggianti. Lo stesso accade alla fine di Viale Trento e Trieste, di fronte alla gelateria per intenderci. Potremo fare anche altri esempi della correttezza degli automobilisti di casa nostra. Mi permetto di fare avere  la foto emblematica di un signore che tutti i giorni parcheggia in via Marsala (o forse è meglio dire in via Caprera, visto che in parte è su quella via). Piccole cose ma viva la correttezza e il rispetto delle norme”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti