Commenta

Bicentenario Arma, concorso artistico con gli studenti

carab

L’Arma dei carabinieri vista dagli studenti dei licei artistici e degli istituti d’arte, nonché delle cattedre di pittura delle Accademie di Belle Arti. E’ questo il senso del concorso di pittura “L’Arma dei Carabinieri: 200 anni di storia. I Valori senza tempo da preservare…ieri oggi…sempre” indetto nel corso dell’anno scolastico 2013/2014 dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri nell’ambito delle celebrazioni per il bicentenario della Benemerita.

Due conferenze sull’argomento sono state tenute da un ufficiale del Comando provinciale dei carabinieri, il 29 e il 30 ottobre, nelle sedi di Crema e Cremona del liceo artistico “Bruno Munari”. Ad ognuno dei due incontri hanno partecipato 100 studenti delle quarte e delle quinte.

I concorrenti (l’adesione è su base volontaria e gratuita) potranno partecipare a una delle cinque sezioni in gara realizzando opere pittoriche, plastiche, grafiche, multimediali o di progettazione di design secondo la propria interpretazione del ruolo e dei valori incarnati dall’Arma dei Carabinieri in duecento anni di storia.

I prodotti artistici, dopo una prima selezione da parte di Commissioni Selettive Regionali, saranno esaminate da una Commissione Esaminatrice Nazionale composta da rappresentanti delle Istituzioni organizzatrici che avranno il compito di individuare le prime tre opere vincitrici in ciascuna delle cinque categorie di realizzazioni artistiche ammesse.

Parallelamente al concorso, inoltre, sono previste in favore di tutti gli Istituti scolastici nazionali attività quali convegni culturali con rappresentanti dei reparti specializzati dell’Arma per la sensibilizzazione dei giovani sulla tutela e valorizzazione del patrimonio culturale nazionale; visite guidate al Museo Storico dell’Arma dei Carabinieri e ad alcuni spazi espositivi che verranno appositamente aperti in occasione del Bicentenario; visite presso la Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti del Comando Carabinieri per la Tutela del Patrimonio Culturale.

Al termine del Concorso è prevista l’esposizione, sia a livello regionale che nazionale, di tutte le opere realizzate presso importanti luoghi di cultura individuati dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dal Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo e dall’Arma dei Carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti