Commenta

Vanoli Basket, vittoria contro Cantù (98-91)

evid vanoli

Foto Sessa

La Vanoli sovverte il pronostico sfavorevole contro la quotata Cantù reduce da ottime prove in coppa ed in campionato e la batte 98-91 di fronte ad un entusiasta pubblico al PalaRadi. E’ il giusto premio alla squadra di Gresta che in settimana ha lavorato sodo  nonostante le difficoltà legate agli infortuni di Chase e Tripkovic. La Vanoli con volontà e determinazione mostra chiaramente sin dall’inizio  le sue intenzioni ed al 5’ sul 12-7 effettua il primo allungo con Kalve in evidenza . Le ottime percentuali nel tiro dalla distanza dei biancoazzurri sospinti da Jackson e Rich  favoriscono l’ aumento del divario tra i locali e gli ospiti sul 33-24 al 10’. Cantù fatica parecchio a trovare la via del canestro e quando lo fa i tiri non sono effettuati nel modo ideale. Nella seconda frazione entra in campo Tripkovic reduce da una difficile settimana  di allenamento ed infila tre triple. La Vanoli è caricata dai suoi tifosi e  mette alle corde Cantù fissando il punteggio 48-37 al 15’. Sacripanti effettua alcuni cambi ma la situazione non cambia più di tanto. 64-45 all’intervallo. Un punteggio elevato per la compagine di Gresta. In effetti Cantù al rientro dagli spogliatoi cerca il riscatto  mette Jenkins nella condizione di centrare il bersaglio dalla lunga distanza addirittura con due  triple. E’ solo una fiammata perché la Vanoli reagisce con prontezza con Jackson  protagonista. Egli  concretizza con 5 punti un fallo tecnico fischiato a Cusin ed il punteggio va sul 78-53 al 25’Cala l’intensità nel gioco offensivo dei biancoazzurri e  cantù si avvicina a  meno 11 al 30’ sul 82-71 con Gentile Abass e Uter,  Poi è’ la squadra di casa a bloccarsi nel tiro e salgono in cattedra  Jenkins e Gentile  a 5’’ 30” dalla fine è sul 87-85. Spralja con due azioni da sotto da respiro ai suoi: infila  sette punti molto importanti. Aradori prova a rimettere le cose a posto ma incorre nel quinto fallo e Cantu ammaina bandiera.

Marco Ravara

GALLERIA IMMAGINI (FOTO FRANCESCO SESSA)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti