Commenta

Luce di Betlemme, tappe all'Hospice e al carcere

luce

Approderà in Lombardia sabato 14 dicembre la “Luce di Betlemme”, la fiamma attinta dalla Chiesa della Natività in Terra Santa che, grazie agli Scout, in prossimità del Natale viaggia in tutto il mondo. Anche quest’anno tra le tappe ci sarà Cremona: diverse le iniziative in programma con la fiamma che giungerà anche in luoghi di sofferenza e dolore come il carcere e l’Hospice dell’Ospedale Maggiore. A Cremona, infatti, la prima tappa sarà nel pomeriggio di sabato 14 dicembre nella chiesa cittadina di San Francesco d’Assisi, nel quartiere Zaist, dove la luce di Betlemme sarà accolta alle 15. Il giorno successivo, la fiamma sarà nella chiesa di Picenengo, guidata da don Bruno Bignami, in occasione della Messa della comunità delle 10.30, caratterizzata da una preghiera per la pace.
Mercoledì 18 la Luce sarà portata all’interno del carcere di Cremona dove, nel pomeriggio, il Vescovo Lafranconi celebrerà la consueta Eucaristia natalizia per i detenuti e gli agenti di polizia penitenziaria. Mercoledì 24 dicembre, Vigilia di Natale, altra importante tappa sarà l’Hospice dell’Ospedale Maggiore, dove alle 16 il cappellano, don Maurizio Lucini, celebrerà l’Eucaristia per gli ospiti.

L’iniziativa è promossa dagli scout AGESCI e MASCI, insieme alle ACLI provinciali, Pax Christi e la Federazione Oratori Cremonesi. Al termine di tutti i momenti i presenti avranno la possibilità di attingere dalla fiamma per accendere la propria candela, portando così in ogni casa o comunità la luce che, nella Chiesa della Natività di Betlemme, è perennemente alimentata dall’olio donato a turno da tutte le Nazioni cristiane della Terra. Sono oltre 500 i gruppi che hanno aderito all’iniziativa del 2013.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti