2 Commenti

Scacco alla banda del ferro, arresti per furto e ricettazione

Furgonecc-evid

Trasportavano con un furgone due tonnellate di materiale ferroso, asportato da capannone di una ditta a Castelvetro Piacentino. Giuseppe Messina, 48enne pluripregiudicato di Cutro, e Rachid Bassali, marocchino di 34 anni, sono stati arrestati nella notte dai carabinieri del Nucleo Operativo del Comando Provinciale di Cremona.

 

Sono stati fermati alle porte della città, zona ponte di Po. I militari, insospettiti dai soggetti e dall’ora, hanno provveduto a perquisire il mezzo. A bordo, appunto, tonnellate di ferro, oltre a vario materiale come grosse mazze, cacciaviti, piedi di porco e una fiamma ossidrica con bombola di ossigeno di 200 litri. Scattato anche il controllo nelle abitazioni. Trovati cavi e tubi di rame. I militari hanno provveduto all’arresto per furto e per ricettazione. Il materiale rinvenuto è stato restituito ai proprietari.

L’arresto di stanotte è collegato a quello eseguito qualche settimana fa nei confronti di due 30enni cremonesi che erano stati sorpresi mentre tentavano di rubare rame all’interno dell’ex ditta Scac.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Un ottimo esempio ed assai calzante di perfetta integrazione multirazziale e multiculturale….

  • Dio li fa e poi li accoppia!