Commenta

Altri tre quarti d'ora di ritardo Non c'è pace sulla linea per Milano

pendolari-evid

E sono di nuovo tre quarti d’ora di ritardo. Non hanno pace i pendolari della linea Mantova-Cremona-Milano che giovedì hanno dovuto subire un’altra mattinata di disagi. “Possibili ritardi di circa 20 minuti per le ripercussioni di un guasto verificatosi al treno 20406 che ha rallentato la corsa di altri treni della direttrice”, ha annunciato Trenord via Twitter. Già, peccato che i 20 minuti possibili, alla fine siano diventati 41. Così, partiti in orario da Cremona alle 7.33, i viaggiatori sono arrivati in Centrale alle 9.20, anziché alle 8.40. Ennesimo disagio sulla linea classificata da Legambiente fra le dieci peggiori d’Italia. Sui social i pendolari continua ad esprimere rabbia e dissenso per una situazione che ha conseguenze (ovviamente negative) su orari universitari e permessi di lavoro. Nei vari post, non manca la polemica per la mancata comunicazione con il personale Trenord e per il silenzio dei politici locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti