Commenta

Settore del credito a Cremona in calo dell'1%

credito-evid

A Cremona il settore del credito è in calo del -1,1%, con 621 imprese attive nel 2013 contro le 628 del 2012, per un peso complessivo sul totale regionale del 2,9%. Un dato che va in controtendenza rispetto al resto della Lombardia, dove invece il settore finanziario risulta in crescita del +1%: con 21.645 imprese attive nel settore pesa quasi un quinto (19,8%) del totale italiano (109.311 imprese). Il dato emerge da un’elaborazione della Camera di commercio di Milano sulle imprese nel settore del credito, sui  dati del registro imprese al secondo trimestre 2013 e 2012.
Milano è la prima provincia lombarda con quasi 9mila attività pari al 41,2% del totale regionale e al 8,2% nazionale; segue Brescia con 2.682 imprese, pari al 12,4% regionale e al 2,5% nazionale. Bergamo pesa il 9,5% in Lombardia e l’1,9% in Italia. Tra il 2012 e il 2013 crescono le imprese del settore a  Mantova (+2,7%), Varese (+2,2%), Como (+2,1%) e Milano (+1,5%). In Lombardia la maggior parte delle attività finanziarie che svolgono le imprese, l’81,2%, è rappresentato da attività ausiliarie come mediatori e promotori, imprese che a Milano pesano il 67,9% del settore. Nel capoluogo rispetto al dato regionale è invece maggiore la percentuale di attività bancarie e creditizie (30% contro 17,5% lombardo e il 10% nazionale).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti