9 Commenti

Montini confermato fino a giugno: Co.co.co per oltre 27mila euro

perri-montini

Walter Montini, capo Ufficio di Gabinetto di Oreste Perri, confermato dal primo gennaio al 30 giugno 2014, “in ogni caso, sino alla scadenza del mandato del sindaco in carica”. Il conferimento dell’incarico di collaborazione coordinata e continuativa è stato pubblicato all’Albo Pretorio in una determina firmata dal direttore generale Massimo Placchi. 27mila 754 il compenso lordo, 4.625 al mese (oltre a contributo Inps pari a 3mila 885 e a 2.359 di Irap dovuta), per una spesa totale a carico del Comune di 34mila euro in sei mesi. Il regolamento comunale sull’ordinamento generale degli uffici e dei servizi prevede l’istituzione di organismi a supporto al sindaco e alla direzione generale, fra i quali è ricompreso l’Ufficio di Gabinetto, preposto e coadiuvato nell’esercizio delle proprie attività, con particolare riguardo a quelle riferite alle relazioni esterne.Tale incarico può essere assegnato o a un dipendente dell’Ente o a un soggetto assunto a tempo detrminato con contratto di diritto privato o atipico. “E’ da precisarsi – si legge nella determina – che il compenso stabilito per l’incarico è allineato alle retribuzioni tabellare stabilite dai vigenti Contratti Collettivi Nazionali del Lavoro del comparto Regioni e Autonomie Locali”. Per l’anno 2014, nello specifico, Walter Montini – in base al Programma per l’affidamento degli incarichi individuali – eseguirà attività di supporto per la realizzazione di progettualità connesse alle linee programmatiche di mandato, quali il consolidamento delle attività presso il Museo del Violino ed eventi legati al riconoscimento della tradizione liutaria cremonese da parte dell’Unesco, nonché alla implementazione del resoconto di mandato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Hearthbreak

    Per l’anno 2014, nello specifico, Walter Montini – in base al Programma per l’affidamento degli incarichi individuali – eseguirà attività di supporto per la realizzazione di progettualità connesse alle linee programmatiche di mandato, quali il consolidamento delle attività presso il Museo del Violino ed eventi legati al riconoscimento della tradizione liutaria cremonese da parte dell’Unesco, nonché alla implementazione del resoconto di mandato:OSSIA?
    Assumere un giovane e prepararlo , non sarebbe stato più utile? Ma Montini probabilmente è amico degli amici di Perri!

    • el ciuk

      ma va ,del bon me credivi che i la teneve le perché ghe ciapava ,el set mia che per certi lavura i ciapa semper chei i galupin del palasso

  • sviolinando il violino

    ….Mi trova d’accordo ma si sapeva già che il signore era compreso nel pacchetto Museo del Violino anche il suo stipendio.

  • Francesco Capelletti

    De chilü s’en deschiculum pö!

  • el ciuk

    il solito discorso non ci sono i soldi pubblici per pagare le utenze ai diseredati senza riscaldamento ,luce , egas vedi IL povero Cesare mentre si continuano a dare soldi ai privilegiati,
    W cremona le città dei violini .

  • Erisso

    Le solite fumose espressioni in burocratese per descrivere un “lavoro” che non si sa cosa sia, e per giustificare la dazione di denaro pubblico a chi viene mantenuto coi soldi delle nostre tasse. Elezioni a primavera…

    • Heartbreak

      Tutti i commenti sono condivisibili , in dialetto poi…. assumono “colore”.
      Sono convinto che se prendessimo una bilancia , i cittadini onesti peserebbero molto più di questi “mantenuti” che , nelle stanze dove prendere decisioni per la collettività hanno più incisivi.
      Detto questo , credo che i primi a cambiare ( e si può) dovremmo essere noi , il resto…. una conseguenza !
      P.S: Perri era ed è tutt’ora una buona persona , peccato sia diventato una marionetta .

  • Rinalda

    Sono certa che senza l’esperienza e le capacità del dr. Montini Perri si sarebbe visto costretto a gettare la spugna molto prima. Per la mansione che deve svolgere, Montini è la persona giusta al posto giusto. Una sola, grande perplessità: ma quanto vuole guadagnare? Se non sbaglio Montini è titolare sia della pensione come ex dirigente dell’Amministrazione Provinciale sia del vitalizio come ex Parlamentare? Non poteva rinunciare a quei quasi 30 mila euro per sei mesi?

  • Dott Garda meglio

    34.000 euro di soldi nostri per sei mesi di duro lavoro: mi sembra un bell’affare per il prescelto. Un po’ meno per i cittadini. Speriamo che questa “implementazione” sia l’ultima insieme al mandato del sindaco.