8 Commenti

Poste, nuovi disagi: ora le raccomandate si ritirano in periferia

POSTA-EVID

Proteste da parte dei cittadini per la decisione delle Poste di spostare il luogo adibito al ritiro delle raccomandate: mentre prima, infatti, il ritiro si poteva effettuare presso la Posta Centrale di via Verdi, ora ci si deve invece recare in periferia, e più precisamente presso il centro di smistamento di via San Bernardo 47/h, a lato del cimitero. La segnalazione arriva da un cremonese, Angelo Garioni, che recandosi in posta ha avuto la sgradita sorpresa. “Premesso che delocalizzare in una zona pressochè anonima della periferia, di fianco al Cimitero, un servizio fondamentale è priva di logica, vorrei far notare ai dirigenti delle Poste spa che il luogo oltrechè scomodo per chi non è provvisto di una propria autovettura, è pericoloso per i pedoni, in quanto la via di accesso non ha il marciapiede, ha il fondo sconnesso (soprattutto per gli anziani), e non è cosi vicina alla fermata della radiale“ scrive Garioni. “Inoltre l’ufficio non è segnalato da nessuna insegna ne vi sono chiare indicazioni sull’anonima porta d’accessa che ivi si ritirano le raccomandate. Sempre nell’ottica di migliorare un servizio, lo si affossa e peggiora”.

Per il ritiro delle raccomandate il cui avviso è arrivato prima del 30 dicembre 2013 si deve ancora andare alla Posta Centrale di via Verdi, per il ritiro di quelle con avviso di giacenza recapitato dal 30 dicembre 2013 (compreso) in poi si deve invece andare in via San Bernardo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • gp

    Finalmente l’hanno capito..!! il 70 % dei cremonesi abita in periferia (oltre le vecchie mura), tutte le volte per andare a ritirare una raccomandata alle poste centrali bisognava: prendere uno o due autobus in ritardo, oppure, andare in bici fin dalla periferia anche in giornate di maltempo, oppure andare in auto e girare un ora per trovare parcheggio, pagare 1,60 € per il parcometro, fare la fila e così via..
    Sono davvero contento che ora si debba andare dal portalettere di via san bernardo, così si dimezzano i tempi biblici per il ritiro.!!
    Anche se ora la scomodità è per chi abita in centro…
    Basterebbe tenere il punto di ritiro alle poste centrali per le raccomandate destinate a chi abita in centro (all’interno del perimetro delle mura), mentre chi abita in periferia, si utilizza comodamente il punto di ritiro in via san bernardo, anche se dovrebbe essere meglio segnalato, come descrive giustamente l’articolo.

  • Angelo Garioni

    L’avranno capito ma male…come sempre…l’hanno posizionato li per la comodità di Poste Spa non certo dell’utente! Se posso essere sincero, spostare dal centro alla periferia il servizio può avere un suo senso, però non di certo posizionato in via san Bernardo 47H senza indicazioni.
    La via è Scomodissima e pericolosa per i pedoni, lontano abbastanza dalla fermata della radiale e non certo nota…; Pensiamo agli anziani??? cento cambi in radiale??? passeggiata sulle foglie morte??? o al buoi di una strada senza marciapiedi??? Su quella strada le macchine vanno veloci, non ci sono percorsi in sicurezza, insomma, è tutto fuorchè comodo, molto meglio era posizionare il servizio nella vecchia sede della stazione, dove una volta si ritiravano i pacchi. Hai parcheggio ed è servitissima come il centro storico. Per le file, poi rassegnati, stamattina c’erano perchè hanno aperto un solo sportello…come al solito….
    Abito in via del Fossadone, a Bagnara e preferisco centro volte via verdi dove fra l’altro, ci sono tutti i servizi cittadini…piu volte ricevo RR e immadiatamente mi reco negli uffici o in comune oppure all’Aem…cosi si incetiva solo il traffico veicolare di una zona, borgo loreto, già isolata di suo e non certo bisognosa di altro inquinamento…

  • come sempre alle poste complicano le cose semplici!
    hanno messo questo ufficio in una via laterale dopo il cimitero!via conosciuta da…..nessuno!visto che è una zona “industriale”.nessuna radiale e nessun mezzo pubblico che ci passa
    mah!

  • sandra

    Le poste : un ente inutile che fa cose inutili. Nell ‘ era di internet e della posta certificata è inconcepibile che esistano le raccomandate e che le poste le facciano pagare a peso d ‘ oro con disservizi da diciottesimo secolo.

  • Londoncalling

    Cremona si conferma essere una città per nulla a misura di anziani, studenti e stranieri che vi risiedono temporaneamente per motivi di lavoro, così come per i cittadini che non possono o non vogliono prendere l’auto per spostarsi….sempre peggio!

  • Luciano Terni

    Dal 20 dicembre 2013 non ricevo posta ordinaria – Abito in via Biazzi 1/b in Cremona . E’ un normale servizio?

  • Alex

    CHE SCHIFO!!!!!! Si muovono gli amministratori della città o no? Eppure le elezioni sono vicine. Una scandalo questo spostamento!

  • Posta per tutti

    Non c’era una via di mezzo? Cioè un ufficio postale che si possa raggiungere comodamente in auto e a piedi?
    Dai, dirigenti poste, pensate a qualcosa, così da giustificare il vostro stipendio e la vostra esistenza.