2 Commenti

Pista ciclabile delle canottieri ancora fuori uso

ciclabile-evid

Dopo anni dal dissesto della massicciata che corre sul lungo Po delle Canottieri, tra Flora e Porto-canale, la pista ciclabile resta ancora impraticabile. Amarezza e rassegnazione nelle parole di Francesco Badalotti, iscritto Fiab (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), in “merito al problema della chiusura di un tratto del percorso ciclopedonale meglio conosciuto come “famigerato itinerario n° 23″ che, ormai chiuso da almeno quattro anni (se non di più), fa bella mostra di sé allietando con i suoi sprofondamenti ed un notevole degrado le passeggiate dei cremonesi in prossimità della Canottieri Flora”. Nel novembre 2012 l’Aipo (l’agenzia interprovinciale che si occupa tra l’altro di manutenzione delle sponde) “indicò – scrive Badalotti –  in base alla tabella di marcia, come termine dell’intervento la fine della primavera del 2013 riservandosi indicazioni più precise entro l’inizio del medesimo anno. Ora, ad inizio del 2014, la situazione è quella che chiunque può constatare personalmente sul posto. Allego alcune foto scattate nei giorni scorsi. Non intendo aggiungere altro, la risposta sarà sempre la stessa: “non abbiamo i soldi”. Certamente il progressivo aggravarsi del degrado sul tratto ciclabile chiuso dal cantiere appesantirà sempre più l’impegno finanziario per un completo ripristino”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Hearthbreak

    Tre anni fa chiamai l’ing.? che mi rassicurò il ripristino del “cratere” entro il 2012.
    Chi frequenta le canottieri conosce , essendo possibile “transitare” lungo quel tratto chiuso il problema : un buco di di 2-2,5 m di diametro profondo forse 2 m e un leggero cedimento perimetrale del fondo .
    Questi politicanti non sono riusciti in 7 anni a riempire un buco , nel frattempo hanno dato l’ok ( per citare uno spreco recente) per la realizzazione di un cavalcavia a San Felice , non voluto dai residenti.
    Cosa non si fa per il proprio tornaconto = VIL DENARO

  • Andrea

    Per non parlare del rifacimento della rotonda di via mantova costata milioni di euro e non si capisce a cosa sia servito visto che più o meno è ancora come prima e il traffico non è certo destinato ad aumentare anzi…
    Queste sono le scelte di una politica miope che guarda solo il proprio portafoglio. Si spera che prima o poi la gente si svegli.