Lettere
Commenta4

Primarie Ecco perchè il Psi partecipa

da Paolo Carletti (Psi)

Facciamo le primarie! E  non per vincerle, ma per far vincere, da socialisti, il centrosinistra alle prossime elezioni amministrative.

Crediamo infatti che senza una nostra partecipazione, le primarie sarebbero facilmente finite in uno scontro tra l’associazionismo cattolico e quello laico, dando all’elettorato cremonese un’ immagine riduttiva della nostra coalizione e delle nostre potenzialità. Il PSI ha ritenuto doveroso esprimere una candidatura che rappresentasse l’area moderata, laica e riformista ed io accetto con entusiasmo la scommessa di mettere sul tavolo delle primarie il tema del rilancio cittadino, con un approccio pragmatico e propositivo.

Da queste primarie dovrà uscire un candidato sindaco rafforzato, ma ciò potrà avvenire solo se saranno primarie di opinione sulle proposte dei candidati e non primarie di appartenenza per misurare la forza di questo o quel gruppo. Appoggiare la nostra candidatura significa, senza pregiudizi, dar forza ad una sinistra moderna, riformista e  libertaria  che bada pragmaticamente a ben governare. Sappiamo che una buona parte dell’elettorato cremonese è sensibile alle nostre proposte ed al nostro approccio pragmatico, la nostra scommessa  è anche quella di avvicinare alle primarie chi  non crede particolarmente  in questo strumento. In queste cinque settimane stimoleremo il dibattito tra i candidati sui temi che veramente interessano i cremonesi e così, al di là  del gruppo d’appartenenza e al di là delle indicazioni di voto, contiamo che l’elettorato delle primarie  vorrà scegliere davvero, il candidato più adatto al governo della città, perché, sia chiaro a tutti,  questo dovremo fare nei prossimi anni: governare Cremona!

Paolo Carletti

Segretario provinciale Psi e candidato alle primarie del centrosinistra

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti