Commenta

Sempre meno suore in Diocesi: in un anno calate del 16%

suore-evid

La crisi delle vocazioni ha purtroppo colpito anche il nostro territorio. Rispetto al 2012, infatti, c’è stato un forte calo della presenza delle religiose, che sono passate da 417 a 351 (-66, pari al -16%). In diocesi sono presenti in totale circa 380 religiosi: gli uomini sono 32 (24 sono sacerdoti). Gli istituti religiosi maschili sono 4 (Monfortani, Barnabiti, Cappuccini, Camilliani); quelli femminili sono 38, a cui si aggiungono due monasteri di clausura. I dati sono stati resi pubblici sul sito della Diocesi di Cremona. Vi sono poi un istituto secolare maschile, 8 istituti secolari femminili e 2 associazioni pubbliche. “Circa 250 religiosi prestano la loro opera in diverse realtà educative, sanitarie, socio-assistenziali, pastorali – fanno sapere dalla Diocesi -. In alcuni casi sono comunità di due o tre religiosi, anche anziani, che con la propria presenza e testimonianza semplice e fedele in parrocchia, continuano a essere segno tangibile del piegarsi di Dio sulla storia, del suo farsi compagno di viaggio per tante persone che, sempre, cercano una “luce”, un punto di riferimento. Ma non si può dimenticare neppure la preziosa presenza di religiosi anziani, spesso non più autosufficienti, che vivono nell’offerta della loro preghiera e sofferenza per la Chiesa e per il mondo”.

Domenica 2 febbraio, nell’ambito della XVIII Giornata per la Vita consacrata, a Cremona è in programma un pomeriggio di riflessione e spiritualità presso il Seminario di Cremona (ore 15.30). Alle religiose e ai religiosi il vescovo Dante offrirà una riflessione sull’identità dei consacrati al servizio del Regno. Seguirà la recita del Vespro durante il quale saranno rinnovate le promesse e ricordati gli anniversari di consacrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti