Commenta

Tre milioni in opere di edilizia scolastica, Salini scrive a Renzi

aselli-evid

Il presidente della Provincia  Massimiliano Salini scrive al presidente del Consiglio Renzi e segnala gli interventi prioritari per la Provincia a livello di edilizia scolastica. «E’ sicuramente positiva l’iniziativa del presidente del Consiglio», dichiara il presidente Salini. «L’invito a segnalare una scuola su cui è necessario intervenire, e l’impegno a trovare risorse, è una decisione importante. Naturalmente nella speranza che gli impegni vengano effettivamente mantenuti. Per parte nostra, anche se l’iniziativa è prioritariamente rivolta ai sindaci, abbiamo ritenuto opportuno fare sentire la nostra voce, vista la competenza che la Provincia ha in materia di edilizia scolastica. Così hanno fatto anche altri miei colleghi. Inoltre, non ci siamo limitati a fare una singola segnalazione, ma abbiamo anche deciso di inviare alla presidenza del Consiglio un quadro completo degli interventi da realizzare in provincia, e di presentare anche quello che è il progetto di edilizia scolastica più rilevante messo in campo dalla Provincia di Cremona: il nuovo campus a Crema per l’istituto Racchetti. Un progetto che non solo dà spazi adeguati ai tre licei del Racchetti, ma permette anche di risolvere altri problemi di edilizia scolastica a Crema, a partire soprattutto dalla situazione delle scuole medie Vailati. Questa amministrazione si è fin da subito distinta per l’alto livello di investimenti in tema di edilizia scolastica; ci è sembrato opportuno rispondere in maniera positiva a questa iniziativa, e attendiamo fiduciosi che ci vengano date buone notizie in merito».

Questo il testo della lettera inviata a Renzi nella parte che riguarda Crema: “Ritengo utile sottoporre alla Sua attenzione un altro progetto che risponde a criteri di razionalizzazione e riorganizzazione degli spazi scolastici per la formazione secondaria superiore nella seconda città della nostra Provincia, Crema appunto, e permette inoltre di ridurre sostanzialmente alcune locazioni passive a carico dell’Amministrazione. Mi riferisco alla realizzazione di un edificio, progettato secondo le più moderne tecniche impiantistiche ed energetiche, da destinarsi all’Istituto Racchetti di Crema. Stato della progettazione: progetto preliminare. Costo previsto dell’intervento €  10.120.106,00 (compreso IVA e somme a disposizione).

La realizzazione avverrà mediante la partecipazione del Fondo Immobiliare ad apporto pubblico costituito dalla Provincia di Cremona nel 2012 per la valorizzazione del proprio patrimonio e lo sviluppo di progetti sul territorio, così come previsto, in ultimo, dalla direttiva MIUR del 26/3/2013, sulla quale la Provincia di Cremona ha già presentato una richiesta di contributo per il massimo importo ammesso, pari ad euro 2.530.026 corrispondente al 25% del progetto.

Nel nuovo fabbricato troverà sede il liceo “Racchetti” . Si potranno così aggregare le tre sedi della scuola, con un notevole miglioramento degli spazi e con una conseguente positiva ricaduta sull’offerta formativa. Nel nuovo edificio si ricaveranno 54 aule per la didattica, 10 locali per laboratori (chimica, fisica, ecc.) ed aule speciali (linguistica, informatica, disegno, ecc.), una biblioteca con sala lettura, 6 locali per uffici di segreteria e presidenza, la sala professori, uno spazio per l’aula magna, oltre a tutti i locali accessori necessari, quali atrio con connettivi orizzontali e verticali, servizi igienici, magazzini, archivi, depositi vari, ecc. Nella nuova scuola verranno ospitati i circa 1.000 studenti del liceo Racchetti. Al piano terra si ricaveranno anche i laboratori di “ristorazione e cucina” del vicino istituto scolastico “Sraffa”.

La collocazione del nuovo liceo sviluppa concretamente l’idea della Provincia di realizzare nel comparto sud della città un “campus” scolastico, costituito da edifici tutti nuovi e funzionali per le scuole superiori, in particolare il nuovo liceo “Racchetti”, il liceo artistico “Munari” e l’istituto “Sraffa” per un totale di circa 2.500 studenti. Le scuole saranno immerse in ampi spazi a verde, attrezzati anche per il passaggio e la sosta degli studenti, saranno servite sia da mezzi pubblici che da parcheggi per mezzi privati, e saranno raggiungibili anche attraverso delle piste ciclopedonali già esistenti. All’interno del “campus” la Provincia prevede di realizzare anche dei fabbricati comuni alle varie scuole, quali le palestre – una a servizio del liceo “Racchetti” ed un’altra per le altre due scuole -, l’auditorium, un eventuale spazio per la mensa, favorendo così la sinergia delle risorse e ottimizzando l’uso degli spazi costruiti. Molti servizi che verranno realizzati nel “campus”, quali le palestre, l’auditorium, i parcheggi esterni, saranno utilizzabili anche dalla cittadinanza di Crema in orari extrascolastici. La Provincia di Cremona per completare la realizzazione del campus scolastico del comparto sud di Crema ha previsto investimenti di circa 23.000.000 Euro.

Elenco progetti cantierabili  (scuole secondarie di II grado)

Complesso scolastico di via Palestro, Cremona (costituito dai seguenti edifici scolastici: liceo scientifico “G. Aselli” , I.I.S. “Ghisleri” I.I.S. “E. Beltrami”). Lavori  di adeguamento normativo III Lotto. Importo lavori: € 600.000,00. Fonti finanziamento ipotizzate: progetto candidato ai fondi decreto del fare regione Lombardia. Progetto ammesso ma non in graduatoria essendo stati privilegiati i progetti di bonifiche d’amianto e di adeguamento alle norme di prevenzione incendi. Allo stato attuale non finanziato; Stato della progettazione: progetto esecutivo approvato in linea tecnica; Stato delle autorizzazioni: acquisito parere favorevole soprintendenza; acquisito parere favorevole A.S.L. Da presentare D.I.A o SCIA presso il comune di Cremona.

Liceo scientifico “L. da Vinci” di Crema. Lavori di eliminazione vulnerabilità elementi anche non strutturali. Importo lavori: € 200.000,00. Fonti finanziamento ipotizzate: residui di mutuo.. Stato della progettazione: progetto esecutivo approvato; Stato delle autorizzazioni: non richiesto Presentata D.I.A presso il comune di Crema;

Elenco progetti cantierabili  edilizia universitaria.

Università Cattolica di Piacenza, sede di Cremona. Lavori di adeguamento normativo impianti elettrici ed opere varie di prevenzione incendi. Importo lavori: € 500.000,00. Fonti finanziamento ipotizzate: 50% provincia di Cremona, 50% comune di Cremona.

Università statale di Milano sede di Crema. Lavori di completamento delle opere di consolidamento dei tegoli di copertura.. Importo lavori € 400.000,00. Fonti finanziamento ipotizzate: 50% provincia di Cremona, 50% comune di Crema. Ancora da reperire.

Elenco progetti per interventi di riparazione (manutenzione straordinaria) / ristrutturazione in edifici scolastici della scuola secondaria di secondi grado

Istituto “S. Anguissola” di Cremona. Lavori di manutenzione straordinaria del tetto. Stato della progettazione: progetto preliminare.. Costo previsto dell’intervento € 400.000,00. Modalità previste di finanziamento contributi legge 23/96 oppure bandi INAIL. Progetto definitivo, esecutivo ed autorizzazioni edilizie compreso parere della soprintendenza entro il 2014. Cantierabilità inizio 2015; fine lavori entro il 2015 / inizio 2016.

I.I.S. “G. Galilei” di Crema. Lavori di ristrutturazione delle officine per ricavo di nuove aule e laboratori. Stato della progettazione: studio di fattibilità. Costo previsto dell’intervento € 1.000.000,00. Modalità previste di finanziamento parte con residui di mutuo circa € 480.000,00 e parte da reperire. Progetto definitivo: entro 2014

© Riproduzione riservata
Commenti