Commenta

Basket: arriva il Reggio Emilia, per Vanoli occorre determinazione

vanoli

E’ stata una sconfitta indolore, quella subita domenica scorsa dalla Vanoli Cremona in trasferta a  Venezia. I biancoazzurri hanno infatti mantenuto quattro lunghezze di vantaggio sul fanalino di coda Pesaro battuto a Roma e due su Montegranaro battuto in casa dalla capolista Milano. Contro gli amaranto veneziani Cremona ha giocato discretamente per tre quarti di gara, poi quando si è resa conto che non c’era nulla da fare, ha ammainato bandiera ed è  calata decisamente d’intensità e sul piano psicologico. Questo non deve più succedere, soprattutto in questa fase finale della stagione regolare in cui ogni incontro ha un notevole peso specifico. La compagine di coach Pancotto può  continuare la sua corsa verso la salvezza a patto di non abbassare la guardia. Nelle ultime sei giornate di campionato ci vorrebbero ancora un paio di vittorie per essere tranquilli. Una delle abbordabili è quella di domenica al PalaRadi contro Reggio Emilia (inizio ore 18.15). Ci vorrà  in campo una squadra  combattiva e determinata. Gli emiliani nel turno precedente hanno superato Sassari a seguito di un’ottima prestazione. Del resto il gruppo di coach Menetti non può concedersi distrazioni, se  vuole restare agganciato alle dirette concorrenti per un posto ai play-off. Tra i reggiani si distinguono White, Antonutti, Brunner, Gigli, Cervi, Cinciarini, Silins, il grande Kaukenas e gli ex biancoblu Filloy e soprattutto l’inossidabile Troy Bell. Non potrà giocare per ragioni di transfer Della Valle di rientro dagli States. La Grissin Bon Reggio Emilia è una squadra che fa del collettivo la sua forza. La Vanoli Cremona avrà la rosa al completo.

Marco Ravara

©RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti