Commenta

Liste elettorali, il Pd va in ordine alfabetico Barbierato e Geroldi con Ncd

elezioni-evid

Settimana decisiva per la presentazione delle liste per le amministrative. Il Pd, a sostegno di Gianluca Galimberti, lo farà martedì 15 aprile alle 20,30 presso la sala IAL di via Dante 121, durante l’assemblea cittadina. Risultato di un lavoro lungo e svolto rispettando criteri precisi, condivisi all’interno del partito. Non ci saranno candidati  che hanno rivestito cariche amministrative per due mandati consecutivi e i nominativi saranno in rigoroso ordine alfabetico. Un rinnovamento totale così spiegato in un post su fb da Alessia Manfredini, consigliera uscente da poco entrata nella direzione regionale: “Ho scelto di non ricandidarmi nella lista del Pd e di rispettare lo statuto senza chiedere deroghe. Già in tempi non sospetti avevo proposto appunto il rispetto del limite dei due mandati, proprio per dare quella spinta di discontinuità dal passato e dare un segnale di rinnovamento. Allo stesso tempo ho deciso anche di non partecipare ad altre liste della coalizione di centro sinistra pur consapevole che vi era una grande richiesta di nomi, di donne e di esperienza. Ho preferito dare una mano, infatti nelle liste che verranno presentate i prossimi giorni a sostegno di Gianluca Galimberti come candidato Sindaco, ci saranno tanti amici e amiche, persone competenti e nomi validi che potranno contribuire a far nuova la città e accompagnare Cremona verso una nuova primavera”.

Sul versante politico opposto si muove anche il Nuovo Centrodestra di Carlo Malvezzi: i nomi in lista vengono diffusi alla spicciolata, gli ultimi usciti sono quelli di Daniele Generali, noto medico e ricercatore della Breast Unit dell’ospedale maggiore;  Raffaella Barbierato, musicologa, attualmente al lavoro presso la Biblioteca Statale, autrice di alcuni volumi della storia cittadina e co-curatrice di libri sulla storia della musica cremonese; Ilaria Geroldi, nota cantante lirica, docente di Canto presso l’istituto Monteverdi e laureata con il massimo dei voti in Musicologia.  “Cremona – afferma Barbierato – ha le potenzialità per far valere ancor di più nel mondo la propria storia artistica e culturale, patrimonio di tutti. Da questo punto di vista, credo molto in un rapporto sinergico tra ente pubblico e realtà associative, che si contano in gran numero in città”. Geroldi è convinta di poter dare un proprio contributo su due fronti, “la cultura e la famiglia. Io sono innanzitutto moglie e madre di tre figli. La famiglia così come concepita dalla Costituzione è il nucleo fondante la società che non solo va difeso ma fatto crescere ancora di più. Sul fronte artistico e culturale, la musica è il mio pane quotidiano e credo sia giusto valorizzarne le potenzialità educative e sociali”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti