Commenta

Concerto inaugurale Ecmta venerdì 25 aprile all'Auditorium Arvedi

auditorium-evid

L’Auditorium Giovanni Arvedi del Museo del Violino di Cremona ospita venerdì 25 aprile, alle 20.30, il concerto inaugurale del convegno annuale Ecmta (European Chamber Music Teachers’ Association), l’associazione che rappresenta e riunisce docenti di musica da camera provenienti da Accademie e Conservatori di più di venti paesi europei.
Sul palcoscenico due grandi protagonisti del concertismo internazionale: il Quartetto di Cremona ed il violoncellista Michael Flaksman. Accanto a loro, un trio in rappresentanza di due eccellenze formative cremonesi quali l’Accademia Walter Stauffer e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Claudio Monteverdi, e il Quartetto Guadagnini, formazione nata nel 2012 dall’unione di quattro giovani musicisti.
“Il programma musicale – osserva Simone Gramaglia, viola del Quartetto di Cremona – mette in luce diverse eccellenze cremonesi di respiro internazionale, prima fra tutte la bellissima acustica dell’Auditorium Giovanni Arvedi che permette di godere di un’esperienza d’ascolto unica, che non molte altre sale al mondo possono offrire”.
Unica è anche la voce del violoncello Stradivari “Stauffer, ex Cristiani” del 1700, altra eccellenza che Cremona può vantare grazie alla Fondazione Stauffer. Proprio con questo strumento Giovanni Scaglione, violoncellista del Quartetto di Cremona, interpreterà la Suite di Gaspar Cassadò. Quindi i maestri lasceranno la scena agli allievi: il Quartetto Guadagnini eseguirà il Quartetto op.33 n.2 di Joseph Haydn, mentre gli allievi del Monteverdi si esibiranno nel primo movimento del Trio op.8 di Johannes Brahms. Chiude la serata uno dei capolavori assoluti della storia della musica occidentale: il Quintetto di Schubert con due violoncelli, per la cui esecuzione si unirà al Quartetto di Cremona il violoncellista Michael Flaksman.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti