Un commento

Area sosta residenti 'D' Tracciati i nuovi stalli Via ai permessi

parcheggi-evid

Nell’ambito della revisione del Piano della Mobilità, il Comune ha attuato la cosiddetta “zona D residenti”, compresa tra corso Vittorio Emanuele II, via Monteverdi, via Bell’Aspa, via Altobello Melone e via Cadore. Sono già state tracciate le linee gialle che delimitano le zone destinate a parcheggio riservate esclusivamente alla sosta dei residenti di quest’area e distribuite nelle seguenti strade: via Belfuso, via Bella Rocca, via Cadore, via Gaetano Cesari, via Larga e via Ettore Sacchi per circa 80 posti.
Per poter sostare nei parcheggi, identificati da apposita segnaletica, è necessario munirsi di specifico permesso che potrà essere richiesto e subito ritirato presso l’Ufficio Permessi di Lineacom sito in via Persico n.31. I permessi rilasciabili sono di due tipologie: permesso 0/24, che consente la sosta di un veicolo per il periodo 0,00-24,00 nelle aree riservate ai residenti della zona; permesso 30 minuti: consente la sosta di un veicolo fino a 30 minuti nelle aree riservate ai residenti della zona (per effettuare le operazioni di carico/scarico, sosta breve, etc…).

Un’ottantina i posti auto finora senza restrizioni sono stati trasformati in aree sosta ad esclusivo uso dei residenti. Se da un lato viene agevolata la sosta a chi abita in zona, dall’altro sono venuti meno preziosi e sempre più rari posti auto gratuiti, utilizzati soprattutto dai lavoratori che necessitano di soste lunghe. Qualche automobilista ha fatto notare che la fila di posti delimitati con la linea gialla risulta in gran parte non occupata dai residenti in buona parte della giornata e ciononostante non è possibile utilizzare quegli spazi. Insomma, uno spreco. Mentre i residenti delle vie limitrofe dove la sosta è a pagamento ed è regolata da Saba, chiedono che anche nelle loro vie vengano riservati posti gratuiti (Tibaldi e Ala Ponzone, ad esempio).  Una soluzione avrebbe potuto essere quella di concordare con Saba la possibilità di riservare ai residenti quegli stalli nelle ore in cui non è attivo il parcometro. E d’altra parte la concessione di agevolazioni per i residenti ha sempre suscitato le contestazioni di chi, abitando nelle zone appena fuori dal confine del centro storico (vedi caso di via Bissolati) è tagliato fuori dai benefici.

Nel frattempo prosegue l’operazione di semplificazione del regime dei permessi auto nella ztl del centro storico. Possibilità di transito, parcheggio,  carico / scarico per le varie categorie di utenti, sono state rese più chiare e comprensibili con una sere di modifiche alle ordinanze esistenti (consultabili sul sito internet del Comune nella sezione di sinistra “Muoversi a Cremona”). Ma soprattutto cambieranno i cartelli stradali, oggi di difficile lettura soprattutto per chi arriva da fuori città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Marcello Villa

    Il tempo di andare a fare i permessi poi vedrete che i parcheggi con le striscie gialle non saranno più vuoti! Le lettere informative sono arrivate mercoledì 30, ieri gli uffici erano chiusi… Penso che a partire da oggi molte persone chiederanno e otterranno il permesso. Saluti