Commenta

I prodotti cremonesi volano in Russia: le esportazioni crescono del 33%

export-evid

Crescono a Cremona le esportazioni verso la Russia: nel 2013 sono state infatti 98.665.348 euro, contro i 73.966.958 del 2012 (+33,4%). Allo stasso tempo sono calate le importazioni, passate dai 26.541.253 euro del 2012 ai 16.276.271 del 2013 (-38,7%). In Lombardia Cremona è la città che ha avuto un maggior incremento dell’export verso questo Paese, appena dopo Sondrio e Varese e comunque con valori decisamente superiori alla media regionale.

LA TABELLA
(CLICCA PER INGRANDIRE)

A livello lombardo, infatti, l’export è cresciuto del 12,4%. Supera i 3,1 miliardi di euro e rappresenta il 29,3% del totale italiano. E per incremento delle esportazioni regionali nell’ultimo anno la Russia è il secondo Paese europeo: viene infatti dopo la Bulgaria (prima con +17,1%) e precede Paesi Bassi (+9,1%) e Regno Unito (+7,7%).Questi i dati che emergono dall’elaborazione della Camera di Commercio di Milano su dati Istat.

Anche le importazioni lombarde dalla Russia superano i 3 miliardi di euro ma riguardano principalmente i prodotti dell’estrazione. E, in questo caso, è Pavia a prevalere con oltre 2,3 miliardi di import pari al 76,3% regionale, +6,4% in un anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti