Commenta

La Cremonese è in vendita, cercasi acquirenti locali

cremonese

Dopo la domenica di Bolzano la delusione ha lasciato spazio al silenzio e il silenzio ha lasciato il campo alla preoccupazione e alle illazioni. Ma a distanza di alcune settimane dall’eliminazione ai play off, il futuro della Cremonese potrebbe essere meno nebuloso.

La società è pronta ad un importante cambiamento, per il bene della squadra e per la soddisfazione dei tifosi: un passo indietro, per favorire forze nuove che aiutino a raggiungere quei risultati che negli ultimi anni sono stati perseguiti con forza, passione e risorse, tutti elementi che però sul campo non hanno mai trovato riscontro.

Ecco allora che il gruppo Arvedi è pronto a cedere l’Usc, disponibile a favorire in modo convincente chi desideri seriamente farsi carico del futuro della società. Una società sana, ben diversa da quella rilevata a suo tempo dal Cavalier Arvedi.

A chi è rivolto questo messaggio? In primis a quelle forze cremonesi pronte ad impegnarsi ad iniziare un nuovo corso con il sostegno dell’attuale proprietà.

Che rivendica l’impegno serio alla ricerca di quei successi che storia e tradizione dell’Usc avrebbero meritato, ma che non sono arrivati. Successi che i tifosi avrebbero meritato, successi che i tifosi ancora meritano.

Il sasso è stato lanciato, la Cremonese (o almeno una parte di essa) è sul mercato. Dal nostro territorio si attendono le risposte, prima di programmare una stagione che inizia con presupposti diversi da tutti quelli precedenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti