Un commento

Ridistribuiti incarichi ai dirigenti, Galimberti firma i decreti

comune-evid

Ridistribuiti in via temporanea tra i dirigenti a tempo indeterminato, gli incarichi dirigenziali per quattro settori del Comune che erano guidati da dirigenti non di ruolo. E che come tali erano decaduti nel momento dell’insediamento del nuovo sindaco. Nel pomeriggio di oggi, 13 giugno, il sindaco Galimberti ha firmato i relativi decreti. L’incarico pro tempore di comandante della Polizia Municipale e dirigente settore Ambiente è andato a Marco Pagliarini (Lavori Pubblici); quello delle Politiche Educative a Eugenia Grossi (titolare delle Politiche Sociali). La Gestione del Territorio, settore prima ricoperto da Marco Masserdotti passa pro tempore a Ruggero Carletti, direttore del servizio progettazione; infine, le attribuzioni che erano del direttore generale sono tutte passate al segretario generale, Pasquale Criscuolo (Servizio Comunicazione, Servizio Stampa, Ufficio di Gabinetto del Sindaco, Ufficio Progetti Strategici, Servizio Controllo di Gestione).

Gli incarichi in questione sono temporanei e varranno fino al 20 luglio.  Il sindaco ha provveduto ad emanare tale atto tenendo conto, in questa fase di insediamento, degli incarichi dirigenziali che il sindaco uscente aveva conferito sulla base dell’organizzazione strutturale dell’Ente. L’atto è stato notificato al segretario generale Pasquale Criscuolo e a tutti i soggetti incaricati.

Per quanto riguarda i quattro dirigenti a tempo determinato (Enrico Bresciani, Fabio Sebastiano Germana’ Ballarino, Marco Masserdotti e Silvia Toninelli), che per legge sono decaduti alla scadenza del mandato della precedente amministrazione e pertanto non possono continuare ad esercitare le funzioni dirigenziali, il sindaco ha deciso di rivalutare la loro posizione entro il prossimo mese in accordo con la Giunta. Per le posizioni organizzative, anch’esse decadute alla scadenza del precedente mandato, nel corso della prima seduta di Giunta ne sarà valutata la riconferma fino all’approvazione del nuovo assetto organizzativo e, nelle more di una valutazione complessiva, anche il numero.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pinco pallino

    SI PUO’ GIA’ cominciare ad ottimizzare i servizi……………………………???
    E diminuire i costi di gestione………………???
    LE AZIENDE private lo hanno fatto da tempo…………..!!!!!!