Commenta

Debiti delle imprese, Cremona virtuosa: il 52% paga con puntualità

debiti-imprese-evid

A Cremona pagano i propri debiti in modo puntuale il 52,1% delle imprese commerciali. Secondo uno studio della società Cribis D&B, nonostante nei primi mesi del 2014 in Italia si confermi il trend negativo dei pagamenti commerciali, si distinguono in positivo le imprese lombarde, tra le più virtuose dell’intero Paese, al terzo posto dopo quelle di Emilia e Veneto. Nel primo trimestre dell’anno in corso infatti il 45,9% delle imprese della Regione ha saldato puntualmente le fatture ai fornitori, mentre il 44,5% ha regolato i conti con un ritardo fino a 30 giorni dai termini concordati e il 9,6% oltre i 30 giorni. Cremona è una di quelle più virtuose, con dati superiori alla media regionale

In Lombardia, Sondrio è la provincia più virtuosa con il 63,8% di imprese puntuali. A seguire Brescia (55,5%), Mantova (54,1%), Bergamo (53,9%), Lecco (52,8%), Cremona (52,1%), Como (50,1%), Varese (46,3%), Pavia (43,8%), Lodi (43%,1), Monza e Brianza (43%). Chiude in netta difficoltà Milano con solo (36,5%) di pagamenti alla scadenza a fronte di un 12,2% di ritardi gravi.

In relazione alle diverse tipologie di dimensione aziendale, rilevano da Cribis, si osserva uno scenario abbastanza eterogeneo. Le micro realtà esibiscono, da un lato, la maggior puntualità (50,7%) e dall’altro anche la maggior quota di ritardi oltre i 30 giorni (10,7%). Situazione opposta per le imprese di media e grande dimensione con meno imprese puntuali e anche meno ritardi. Solamente il 16% delle grandi realtà è puntuale mentre i ritardi oltre i 30 giorni sono solo del 7,7%, la metà di quelli delle imprese più piccole.

A livello settoriale il commercio al dettaglio mostra le maggiori criticità con il 17,6% di ritardi oltre i 30 giorni medi e la minor quota di imprese puntuali (35,3%); mentre il più virtuoso è il settore agricoltura, foreste, caccia e pesca con il 55,8% dei pagamenti puntuali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti