Politica
Commenta4

Il video del primo intervento in Europa dell'ex presidente della Provincia di Cremona Salini

Ecco il primo intervento all’Europarlamento di Massimiliano Salini, il politico 41enne soresinese fino a poco tempo fa presidente della Provincia di Cremona. Salini, eletto con Ncd-Udc e parte del gruppo del Partito popolare europeo, ha preso la parola a Strasburgo in seduta plenaria (per ora si tratta del suo unico intervento di questo genere). Più precisamente il politico di centrodestra ha partecipato quattro settimane fa alla discussione sulla distruzione delle armi chimiche siriane nel Mar Mediterraneo fra Grecia e Italia, sulla nave americana Cape Ray, dopo il trasferimento dalla nave danese Ark Futura effettuato a inizio luglio nel porto di Gioia Tauro. Successivamente è stato reso disponibile online il video della seduta. Salini ha ribadito la necessità che venga assicurato “agli Stati membri l’intero diritto all’informazione, alla sicurezza e alla trasparenza”.

“Oltre alle utili parole di chiarimento che sono appena state fornite dal sottosegretario Gozi – ha dichiarato Salini all’Europarlamento nel corso del suo intervento – ho avuto personalmente la possibilità di avere delucidazioni ulteriori di tipo tecnico dal ministro Galletti, che ha personalmente seguito molte di queste operazioni, in ordine soprattutto alle modalità tecnico-scientifiche con cui viene realizzata appunto l’idrolisi di cui si parlava a bordo della nave americana”. Ha poi aggiunto: “Vi è tuttavia una forte preoccupazione, soprattutto da parte delle popolazioni italiana e greca. Io penso, per quanto riguarda il mio paese, l’Italia, alle popolazioni della Calabria e della Sicilia, in ordine alla garanzia di quel diritto che l’ordinamento internazionale assicura alle popolazioni coinvolte dal disarmo e da operazioni come questa, in ordine all’informazione e alla trasparenza”. “Non sono sfuggite alcune notizie, alcuni commenti, che hanno, forse in modo provocatorio, messo in discussione l’effettiva natura pacificatrice dell’operazione in corso – è andato avanti Salini –  e ci si è domandati se non si trattasse piuttosto di una presa di posizione nell’ambito dell’alleanza atlantica tra gli Stati Uniti e la Federazione russa (nella risposta Gozi ha confermato la natura pacificatrice dell’operazione, ndr). La domanda quindi riguarda qual è stato il ruolo politico effettivo del governo in questa operazione e una volontà mia di unirmi, insieme al mio paese, alle preoccupazioni delle comunità coinvolte e la necessità quindi che venga assicurato agli Stati membri l’intero diritto all’informazione, alla sicurezza e alla trasparenza che l’ordinamento riconosce loro”.

IL VIDEO DELL’INTERVENTO DI SALINI: CLICCA QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti